11/06/2024

La kermesse enogastronomica organizzata e promossa dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele in programma dal 30 giugno al 3 luglio 2023 a San Daniele del Friuli, torna ai fasti di un tempo.

Giunta alla 37esima edizione, Aria di Festa celebrerà il solido legame che unisce il Prosciutto di San Daniele DOP al suo territorio di origine. Tra incontri, masterclass, laboratori, visite guidate e attività dedicate alla promozione del Prosciutto di San Daniele, avrà luogo una manifestazione unica nel suo genere, dove le eccellenze regionali incontreranno la cultura, la musica e il vivere bene, in un contesto di festa che a ogni edizione attrae tantissimi visitatori da ogni regione d’Italia e dall’estero turisti.

L’inaugurazione sarà alle 19 di venerdì 30 giugno nel centro storico di San Daniele del Friuli con la madrina Giorgia Rossi, giornalista e conduttrice sportiva. Dopo il tradizionale taglio del prosciutto, Aria di Festa prenderà ufficialmente il via e proseguirà sabato 1 e domenica 2 luglio dalle 10 alle 24 e si concluderà lunedì 3 luglio con la serata finale in programma dalle 18 alle 24.  

Sono otto le aziende aderenti al Consorzio che, in occasione di Aria di Festa, apriranno le porte dei propri stabilimenti per permettere ai visitatori di scoprire i luoghi e i processi di produzione del Prosciutto di San Daniele, oltre che per parcheggiare comodamente le auto e gustare i prodotti senza dover obbligatoriamente raggiungere la cima della collina di San Daniele del Friuli. 

Come da tradizione le strade e il centro storico di San Daniele del Friuli si popoleranno di oltre 10 stand enogastronomici, curati dagli esercenti sandanielesi, in cui sarà possibile degustare il Prosciutto di San Daniele. Un percorso enogastronomico in cui il prosciutto sarà il protagonista di vari menù e pietanze: dai panini alle focacce fino ai tagliolini alla San Daniele. Il giardino di Villa Seravallo sarà il suggestivo contesto che farà da cornice ai picnic a base di Prosciutto di San Daniele, mentre Terrazza San Daniele sarà il luogo dove il San Daniele DOP incontrerà i vini regionali in uno spazio con un’incantevole vista panoramica sulle colline friulane.

La produzione del Prosciutto di San Daniele DOP nel 2022 è stata di 2.670.000 cosce avviate alla lavorazione provenienti dai 41 macelli che trasformano la materia prima proveniente dai 3.579 allevamenti di suini italiani. La quota di export rispetto alla produzione totale è pari al 17%, con oltre 455.000 prosciutti indirizzati al mercato extra Italia. Il 57% delle quote totali è stato destinato all’Unione Europea. I Paesi che detengono la quota più rilevante per l’esportazione del Prosciutto di San Daniele DOP si confermano, in ordine: Francia, Stati Uniti, Germania, Australia e Belgio. Risultati positivi giungono anche da Polonia, Austria, Paesi Bassi, Canada e Brasile.

Aria di Festa 2018

La produzione di pre-affettato in vaschetta ha segnato indici molto positivi, con oltre 21,7 milioni di vaschette certificate pari a 405.000 prosciutti per un totale di oltre 1,90 milioni di kg, iconfermandosi come trend di vendita più performante per il Prosciutto di San Daniele DOP, perfettamente in linea con i nuovi stili di vita e le nuove modalità di consumo. 

Il fatturato totale derivante dalle attività di produzione e distribuzione nel 2021 ha raggiunto i 350 milioni di euro, con un incremento del +14% rispetto all’anno precedente. La filiera del prosciutto di San Daniele conta: 3.579 allevatori, 41 macelli e 31 stabilimenti produttivi.

Il Prosciutto di San Daniele ha tre soli ingredienti: cosce di suino italiano selezionate, sale marino e il particolare microclima di San Daniele. Non viene utilizzato nessun tipo di additivo o conservante. Il processo produttivo è rimasto inalterato nei secoli; l’introduzione della tecnologia si è limitata soltanto al miglioramento nell’organizzazione e nella movimentazione del prodotto all’interno dei prosciuttifici.

Share Button

Comments are closed.