19/08/2022

È Life Pillow, un articolato e completo progetto d’impresa per un cuscino intelligente e sostenibile, il vincitore dell’edizione 2019 della Fiera Impresa In Azione per il Friuli Venezia Giulia. A realizzarlo, L’ITSE Cecilia Deganutti di Udine, con le classi 4° D R.I.M., 5° A A.F.M. e 5° B S.I.A, docente coordinatore la professoressa Tiziana Tibalt ed esperto aziendale, che li ha accompagnati, Raffaele Pizzoferro. Life pillow è un cuscino unico che, grazie alla sua forma, sostiene il capo evitando di sovraccaricare la zona cervicale, realizzato in tessuto morbido traspirante, imbottito di lana di legno di abete. I tessuti derivano da scarti di produzione altrimenti destinati a rifiuto, per un prodotto finale sostenibile. La lana di legno viene fornita da un’azienda del territorio e ha la capacità di adattarsi alla forma desiderata, garantendo freschezza e comodità. La tipologia di distribuzione prevede l’e-commerce con consegna a domicilio nei paesi indicati sul sito web o con ritiro all’’ITSE “C. Deganutti”.

Dieci le classi (e i progetti d’impresa presenti), con 132 ragazzi delle province di Udine e Pordenone che, sotto il porticato dell’ente camerale in piazza Venerio a Udine, hanno presentato a una giuria di esperti le idee d’impresa realizzate durante l’anno. Tutto secondo il programma promosso da Junior Achievement Italia, dedicato all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola, e sviluppato in Fvg grazie alla partnership con la Camera di Commercio di Pordenone-Udine.

La premiazione è avvenuta (giovedì 23 maggio) al culmine di una giornata ricchissima, tutta all’insegna dell’imprenditorialità e dello spirito d’iniziativa degli studenti.

Oltre che con il premio Junior Achievement, c’è stata anche un’altra premiazione, tutta del sistema camerale, ossia il Premio Storie di Alternanza: 5 mila euro del bilancio camerale conferiti alle scuole dal presidente Giovanni Da Pozzo: tre vincitori per i licei e tre per gli istituti tecnici e professionali (Percoto, Malignani, Copernico e Ceconi, Isis Malignani e Bearzi) che hanno realizzato i migliori video-racconti della loro esperienza di alternanza scuola-lavoro. Il Copernico ha anche avuto una menzione nell’edizione nazionale del progetto. «Una giornata particolarmente importante – ha commentato il presidente Da Pozzo nel conferire i premi –. È un piacere constatare che c’è vivacità e collaborazione tra il mondo dell’economia e della formazione ed è un orgoglio premiare studenti che hanno messo in campo idee e progetti per prepararsi al meglio al lavoro e all’impresa».

FIERA JUNIOR ACHIEVEMENT (JA).

Il team vincitore con Life Pillow “volerà” ora alla competizione nazionale, in programma a Milano il 3 e 4 giugno per contendersi il titolo di Migliore Impresa JA 2019, che rappresenterà l’Italia alla JA Europe Company of the Year Competition a Lille il prossimo luglio.

Gli altri premi JA della giornata sono stati quelli messi in palio dalla Glp, studio ai vertici internazionali in materia di proprietà intellettuale, e da Fedex, una delle principali società di trasporto specializzata in spedizioni espresse, e sono andati rispettivamente a Remember JA del Deganutti, il dispenser intelligente di medicine, e a Sunflower, lo speciale pannello solare orientabile del Ceconi.

Sono stati conferiti due ulteriori premi speciali, uno per il miglior team intraprendente a Esc JA, un servizio di consulenza strategica per migliorare l’innovazione delle pmi, ideato dall’Ite Marchesini–Isis di Sacile e Brugnera, e l’“impact award” a Eco Ja dell’Uccellis di Udine, una borraccia in vetro 100% ecosostenibile e protetta da una guaina coloratissima, realizzata con materiali di scarto della produzione di mobili.

Le classi arrivate complessivamente alla Fiera in fase finale sono state dell’Educandato Uccellis, dell’Ipsia Ceconi e dell’Itse Deganutti di Udine, del liceo scientifico annesso al Paolo Diacono di Cividale, dell’Iis  “Il Tagliamento” di Spilimbergo, dell’Ite Marchesini-Isis di Sacile e Brugnera.

La partnership di JA con l’ente camerale è stata siglata lo scorso anno e rinnovata, tramite le aziende speciali I.ter e Concentro, per volere del presidente della Camera di Commercio Giovanni Da Pozzo e grazie all’iniziativa dei componenti del Comitato Giovani imprenditori (nonché presidenti dei Gruppi giovani di Confindustria, Confcommercio e Confartigianato).

Gli enti camerali, infatti, hanno acquisito la competenza dell’orientamento al lavoro e alle professioni e dunque a maggior ragione la collaborazione con JA permette di realizzarla al meglio.  

PREMIO STORIE DI ALTERNANZA

Il Premio va, come detto, alle scuole che hanno realizzato i più efficaci video-racconti della loro esperienza di alternanza scuola-lavoro. È promosso da Unioncamere e, per il territorio, dalla Camera di Commercio di Pordenone-Udine, che ha messo a disposizione 5 mila euro per i vincitori, premiati dal presidente Giovanni Da Pozzo in Sala Valduga, assieme all’assessore comunale Elisa Battaglia.  

A Udine i tre premi per i Licei sono andati come detto al Percoto (Wonderland, interessante progetto sociale), all’Isis Malignani (“Quadri di una esposizione”, produzione teatrale tra Udine e Berlino) e allo scientifico Copernico (con il video “I figli di libero”, una visita sui luoghi del “pizzo”), mentre per gli Istituti tecnici e professionali al Ceconi con Ice Cream dispenser, reale esperienza di apprendistato duale in un settore innovativo e con realizzazione di un prototipo, quindi a Summeet, video dell’Isis Malignani sull’esperienza di creazione di un software che elabora le prestazioni vocali (è la terza volta, peraltro, che questo allievo, Alberto Zurini, partecipa e rientra tra i vincitori, il primo anno addirittura con menzione nazionale) e il terzo al video Bearzi Dream Factory, dell’omonimo istituto scolastico, la cui esperienza si è basata sulla creazione di un’auto elettrica, progetto innovativo in ambito 4.0. I premi pordenonesi, consegnati  nei giorni scorsi  durante un evento della Regione  nella sede dell’Istituto d’Istruzione  superiore “Il Tagliamenti”  sono stati due e sono andati entrambi all’Iis “Il Tagliamento”, il primo per il video di “Industry 4.0” e il secondo al video su “Impresa Diamante JA, video quest’ultimo che ha riguardato l’esperienza di Junior Achievement.

I video sono anche stati valutati dalla giuria nazionale di Unioncamere e quello del Copernico ha ricevuto una menzione.

Tutti i premiati hanno ricevuto un maxi-assegno, fondi stanziati dalla Camera di Commercio da utilizzare per progetti scolastici: ai primi classificati da 1.200 euro, ai secondi da 800 e ai terzi da 500 euro.

Share Button

Comments are closed.