15/05/2024

Polinote di Pordenone è una scuola di musica che si rivolge a tutti, ma frequentata per lo più da giovani che vogliono imparare a suonare e possibilmente avere successo con la musica. Nulla di meglio che seguire le orme di grandi artisti, corregionali, che hanno riscosso popolarità a livello nazionale o internazionale. 

Lo scorso anno si è chiuso con l’intervista al Frontman di Tre Allegri Ragazzi Morti, il pordenonese Davide Toffolo, dopo una lunga serie di ospiti nella Polinote Music Room che grazie alle nuove tecnologie con le dirette web, ha saputo affrontare la pandemia da Covid19 continuando a proporre incontri con personaggi come Elsa Martin, Glauco Venier e tanti altri.  

Un progetto che continua e si può riscoprire sul loro canale  www.youtube.com/channel/UCXXhTFW941jyZu1j-gMDrug/videos. 

Ad aprire gli appuntamenti della Polinote Music Room per il 2022 sarà l’intervista online a Riccardo Chiarion, chitarrista jazz goriziano, compositore, didatta e docente di chitarra jazz al Conservatorio Tartini di Trieste.  

Un artista che vanta collaborazioni con svariati musicisti noti nella scena jazzistica italiana ed europea. L’intervista, condotta dall’insegnante Giovanni Gorgoni, sarà accompagnata da momenti musicali durante i quali Riccardo Chiarion suonerà improvvisando alcuni brani. L’appuntamento è disponibile da lunedì 31 gennaio alle ore 21.00, sulla pagina Facebook della Polinote Music Room: uno spazio fisico e virtuale dove si tengono interviste online, laboratori, workshop, con musicisti di nota fama dell’area classica, jazz e moderna. 

Riccardo Chiarion collabora con diversi musicisti noti nella scena jazzistica italiana ed europea e si esibisce in diverse rassegne e festival quali Siena Jazz, Garda Jazz Festival, Jazz And Wine, FolkEst.

Prese parte alla registrazione del Cd Seasons, con musiche di Glauco Venier arrangiate per orchestra da Valter Sivilotti. Uno dei fondatori della “Big Band del Friuli-Venezia Giulia”, diretta da Venier e di cui fanno parte alcuni tra i migliori musicisti nell’ambito jazz del Friuli-Venezia Giulia e del Veneto. Nel 2006 entrò nel quartetto di Pietro Tonolo, suonando con Marc Abrams e Tommaso Cappellato, esibendosi a Capodistria, Trieste, Siena Jazz e altre località. 

Da gennaio 2007 suona nella “Thelonious Monk Big Band” diretta da Marcello Tonolo. Nel marzo del 2007, nel contesto del festival jazz JazzXchange di Brema, suona nella big band internazionale composta da alcuni tra i migliori musicisti provenienti da Svezia, Finlandia, Norvegia, Belgio, Germania, Ungheria ed Italia e diretta dal compositore Michael Gibbs. 

È stato finalista vincitore di diverse edizioni del “Premio Nazionale delle Arti indetto dal MIUR, per la categoria musica d’insieme Jazz. Dal 2006 è Direttore artistico del Gorizia Jazz Workshop.

Di Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.