10/06/2024

Trieste, settembre 2023 – Un corridoio logistico internazionale tra l’Italia, l’Unione Europea ed i Balcani occidentali, in avvio da settembre, è stato promosso dalla società Alpe Adria, “booster” dell’intermodalità con headquarters a Trieste, al fine di supportare al meglio le imprese di produzione di territori che interagiscono tra loro, anche attraverso gli hub del Friuli Venezia Giulia e della Serbia centrale (Belgrado).
Il nuovo corridoio sarà presentato da Antonio Gurrieri, amministratore delegato di Alpe Adria, nell’evento organizzato a Villa Russiz di Capriva del Friuli (Gorizia) venerdì 15 settembre dalle 17.30, dove parteciperanno illustri relatori, in rappresentanza di istituzioni regionali e nazionali, tra i quali il Segretario di Stato del governo Serbo, Mihajlo Mišić, il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Luca Ciriani, e l’assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti del Friuli Venezia Giulia, Cristina Amirante ed il segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Vittorio Torbianelli. Moderatore sarà Sebastiano Barisoni, Vicedirettore Esecutivo di Radio 24 e conduttore di Focus Economia. Il progetto, corridoio pilota intermodale dall’impronta green, i cui principi di funzionamento sono replicabili su altri corridoi o assi strategici nazionali e internazionali, si colloca nell’articolato assetto dei corridoi ferroviari europei (RFC) e si configura come fondamentale asse integrante del sistema Paese, avendo lo scopo di connettere la Serbia all’Italia, assicurando una cornice di servizi logistici affidabili al mercato italiano e serbo, utili a supportare lo sviluppo di nuovi flussi commerciali da e per entrambi i Paesi.
L’evento si articolerà in una sessione tecnico-economica alla quale prenderanno parte Antonio Paoletti, Vice Presidente Vicario di Unioncamere e presidente della Camera di commercio Venezia Giulia, Akos Ersek Chief Policy Officer della Uirr International Union for Road-Rail Combined Transport, Alessandro Panaro, Capo del dipartimento Maritime & Energy, SRM (centro studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo), e in una successiva sessione istituzionale nella quale sono previsti gli interventi dei rappresentanti di tutte le Istituzioni che hanno un ruolo diretto.

Share Button

Comments are closed.

Open