14/06/2024

Ronchi dei Legionari, dic 22 – “Io Sono Friuli Venezia Giulia vola con ITA, così si può coniare questa un’iniziativa che veicolerà l’immagine e i prodotti della regione a livello internazionale e che si affida alla potenza di un chiaro ed efficace messaggio che da oggi diventa la speciale livrea di un aereo di linea di ITA Airways”.

Lo ha detto   il governatore Massimiliano Fedriga nel corso della presentazione dell’Airbus A320 di ITA Airways “Io Sono Friuli Venezia Giulia”, che per i prossimi 18 mesi volerà nei cieli d’Italia e d’Europa. All’evento, tra gli altri, ha partecipato anche l’amministratore delegato di ITA Airways, Fabio Maria Lazzerini.

  Il Friuli Venezia Giulia, con l’Airbus A320 “Io Sono Friuli Venezia Giulia” e la speciale livrea dedicata al territorio, è la prima regione d’Italia a collocare la propria immagine su un aereo di ITA Airways.

E’ un altro obiettivo raggiunto nella strategia messa in atto dalla Giunta rehgionale di uniformare uniformare la promozione della regione sotto un unico marchio.

Il governatore Fedriga assieme all’amministratore delegato di ITA Fabio Maria Lazzerini

Alle 10:15, in arrivo da Roma Fiumicino, l’Airbus A320 di ITA Airways “Io Sono Friuli Venezia Giulia” è stato ufficialmente consegnato da Fabio Maria Lazzerini, Amministratore Delegato di ITA Airways, a Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, e a Marco Consalvo, Amministratore Delegato del Trieste Airport, che hanno illustrato il progetto a stampa e ospiti presenti all’evento. La livrea di ITA Airways dedicata al Friuli Venezia Giulia accoglie il logo “Io sono Friuli Venezia Giulia”, il claim in inglese (“Everything you wish for is just a flight away”) ed elementi grafici della regione tra cui, sul pattern della coda dell’aeromobile, le icone che rimandano ai principali prodotti turistici, in linea con la comunicazione coordinata della promozione del territorio. L’idea è quella di comunicare l’esperienza del viaggio, che comincia prima di atterrare in Friuli Venezia Giulia, salendo a bordo del volo di ITA Airways. Questa collaborazione con ITA comprende anche l’applicazione di un QR code sia all’esterno delle porte di ingresso dell’aereo sia a bordo che  rimanda al sito “www.turismofvg.it/it/vola-in-friuli-venezia-giulia“, che propone   itinerari, cultura, outdoor ed enogastronomia.

ITA Airways, inoltre, grazie alla partnership costituita con True Italian Experience (TIE), mette a disposizione un ulteriore strumento di valorizzazione del territorio del Friuli Venezia Giulia attraverso la propria piattaforma web. 

  “Siamo orgogliosi di dedicare la livrea di un nostro aeromobile alla Regione Friuli Venezia Giulia  – ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini Amministratore delegato di ITA Airways  –.  Avviamo oggi un rapporto nuovo con il territorio e le sue amministrazioni locali, con l’obiettivo di fare Sistema e lavorare insieme per la promozione del dell’Italia nel Mondo”.

Marco Consalvo, AD di Trieste Airport: “un aereo con una livrea speciale genera interesse e curiosità. Una livrea che è anche ambasciatrice di un territorio è capace di generare molto di più. “Io sono Friuli Venezia Giulia” sarà infatti uno straordinario veicolo promozionale della regione. L’iniziativa si inserisce in un progetto di ampio respiro che vedrà ITA Airways non solo impegnata a veicolare l’immagine del Friuli Venezia Giulia ma anche a migliorarne l’accessibilità. Da fine marzo 2023, infatti, i collegamenti giornalieri per Roma Fiumicino saliranno a 4”.

“Abbiamo voluto fare sistema e ci siamo riusciti, strutturando – ha sottolineato il governatore – una sinergia tra tutti gli attori coinvolti: nella fattispecie tra l’Amministrazione regionale, PromoturismoFvg e Trieste Airport. Una politica, che, come dimostrano i numeri relativi ai flussi turistici in regione, sta dando ottimi risultati e che ha portato il Friuli Venezia Giulia a essere una delle regioni uscite meglio negli indicatori economici dall’emergenza pandemica”.

 “Il messaggio ‘Io Sono Fvg’ – ha concluso il governatore – sta facendo crescere   anno dopo anno, i numeri non solo dei turisti, ma anche della vendita dei nostri prodotti enogastronomici e  di tutto il merchandising correlato”.

Share Button

Comments are closed.