01/10/2022

Si chiude con un bilancio da record la 57esima “Mostra regionale delle pesche” di Fiumicello, un evento che è diventato uno tra i più attesi e partecipati dell’estate in regione. 18 mila presenze in 5 giorni. 5 mila persone di tutte le età, provenienti da tutta la regione e non solo, hanno assistito al concerto del cantautore Roberto Vecchioni, che si è esibito sul palco allestito in piazzale dei Tigli, nel cuore di Fiumicello.

Il concerto è stato dedicato a Giulio Regeni, il giovane ricercatore fiumicellese barbaramente ucciso in Egitto. Lo
spettacolo si è aperto con l’esibizione della giovane cantante e chitarrista Ambra Drius, vincitrice del “Rock and Peach contest”, un contest musicale dedicato alla band emergenti del territorio organizzato in collaborazione con “Progetto Giovani”.
1383 - 57° Mostra Reg.le delle Pesche - Do. 17.07.2016 (Small)
Per iniziativa delle associazioni locali, in tanti, durante il concerto, hanno indossato la maglia gialla, il colore della campagna “Verità per Giulio Regeni”. Roberto Vecchioni, che, prima dello spettacolo, ha incontrato i genitori di Giulio, ha proposto un repertorio che ha racchiuso 45 anni di canzoni, da quelle meno note come “Stelle” e “Figlio figlio figlio” a “Sogna ragazzo sogna”, una dedica speciale al ricercatore fiumicellese.

Un racconto, attraverso musica e parole, delle gioie vissute e dei dolori dimenticati e superati, che appartengono a quel tempo che l’artista definisce “verticale”. Non sono mancati i classici, da “Luci a San Siro” passando per “Chiamami ancora amore”. Tanta musica ma anche spunti di riflessione sulla famiglia, l’omosessualità e la bellezza della vita. Al termine del concerto, il sindaco di Fiumicello, Ennio Scridel, tra gli applausi e la commozione generale, ha letto una lettera dedicata a Giulio.

Share Button

Comments are closed.