23/02/2024

La musica come strumento di coesione e socializzazione sin dalla più tenera età: gratuita e sviluppata sul livello dello studente. Questo quanto si prefigge il progetto “Bande a scuola”, presentato alla Regione dalla Scuola di Musica della Banda Civica “Città di Monfalcone” d’intesa con l’istituto Comprensivo Randaccio.

La partnership con il Comune di Monfalcone vedrà coinvolte le primarie Cuzzi e Battisti, per “offrire gratuitamente ai bambini di terze, quarte e quinte” spiega il sindaco Cisint, “la possibilità di seguire corsi di musica, sdoganando anche quelle attività che sembrano socialmente più elitarie. Vogliamo che ogni giovane abbia le stesse opportunità davanti a sé.

Ci poniamo in prima linea quando si tratta di promuovere iniziative utili alla Comunità, con attività e progetti in grado di favorire il benessere psicofisico dei più giovani, fattore che ha assunto ancora maggior rilievo a seguito dell’emergenza Covid”.

L’iniziativa prevede un percorso di propedeutica musicale, l’insegnamento di un approccio strumentale creativo e lo studio di strumenti a fiato e delle percussioni. Con partenza a gennaio 2024, in orario curricolare, il programma prevede 15 lezioni a cadenza settimanale. Per le classi quarte e quinte previste invece 12 lezioni di propedeutica musicale e approccio creativo, dopo le quali gli allievi che avranno dimostrato particolare interesse proseguiranno il percorso formativo con l’apprendimento di uno strumento tra flauto, clarinetto, tromba e percussioni.

Ancora, nei mesi di aprile e maggio sono previste lezioni individuali o a piccoli gruppi, da svolgersi prevalentemente in orario extra curricolare. A fine corso, un sipario ludico di presentazione dei progressi dei bambini aperto alle famiglie.

“La musica è un modo molto efficace per coltivare le passioni e le potenzialità dei più giovani” conclude l’assessore Maioretto “e l’accesso gratuito permetterà a tutti gli studenti interessati di cimentarsi nello studio di uno strumento”.

Share Button

Comments are closed.