07/08/2022

Il successo di una manifestazione si misura con la felicità del pubblico al termine. Sebbene non ci fossero dubbi sulla riuscita, Marina Massironi, attrice di successo famosa principalmente per i film di grande popolarità, ha lasciato davvero tutti contenti. 

Un progetto inventato dal professor Piero Sidoti, cantautore e attore teatrale italiano oltre che docente di scienze e matematica. DieciPiù è un programma pensato per coinvolgere gli studenti nel mondo del teatro con estensione dell’esperienza culturale a tutto il pubblico. Uno degli appuntamenti più importanti della terza rassegna che quest’anno è dedicata principalmente alla risata, è stato giovedì scorso quando al mattino per le scuole superiori è andata i scena all’auditorium Zanon di Udine e in replica serale nel Polifunzionale di Talmassons (UD). Ingresso gratuito ma l’obbligo di prenotazione, hanno portato a chiudere le adesioni qualche giorno prima e comunque il polifunzionale era proprio pieno. 

Marina Massironi, detentrice del David di Donatello e del Nastro d’argento come migliore attrice non protagonista per il film “Pane e tulipani” del 2000, diretto da Silvio Soldini, ma sicuramente indimenticabili le sue interpretazioni nei film di Aldo, Giovanni e Giacomo: Tre uomini e una gamba; Così è la vita; Chiedimi se sono felice? In verità è apparsa tantissime altre volte sia al cinema, sia in film e sceneggiati televisivi, sia a teatro, dove tornerà presto con “Le verità di Bakersfield” con la regia di Veronica Cruciani, a partire dal prossimo anno.  I diversamente giovani la ricordano bene anche per le sue partecipazioni (1995 – 1997) a Mai dire Gol!  

Il Sindaco di Talmassons Fabrizio Pitton era emozionato e orgoglioso d’introdurre la serata che rientra tra i tantissimi eventi del mese di maggio nella cittadina del Medio Friuli, che sono solo un preludio a quanto organizzeranno per l’estate 2019. Lo spettacolo “Ma che razza di Otello?” è un lettura interattiva, riferita all’opera di Giuseppe Verdi, con proiezioni di foto, immagini, video e animazioni, interessante per far avvicinare alla cultura italiana, partendo da una rivisitazione scherzosa del glorioso Otello di Verdi ispirato dal testo di Shakespeare.

All’auditorium Zanon di Udine oltre cinquecento studenti delle superiori iscritti nelle scuole della provincia di Udine, compreso Zanon e Malignani, hanno partecipato a una conferenza / intervista prima di godersi lo spettacolo che parla di artisti, letterati e personaggi storici, confrontati e rapportati ai nostri giorni. Ciò che ne è derivato è una curiosa e divertente miscela esplosiva, condita di aneddoti spesso meno noti, che hanno attirato l’attenzione di tutti divertendo.  

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.