25/09/2022

Rimane elevata la preoccupazione degli allevatori veneti per l’emergenza Blue Tongue, l’epidemia che colpisce ovini, caprini e bovini. Anche Confagricoltura lancia l’allarme, dopo che il virus ha colpito anche nel padovano oltre che nelle province di Belluno, Treviso e Vicenza. Nel frattempo il ministero della Salute ha emanato un provvedimento urgente che sottopone a misure restrittive non solo le zone colpite finora ma tutto il Veneto rendendo obbligatorie le vaccinazioni in tutte le province. Il ministero invita ad adottare un programma vaccinale da attuare in modo uniforme in tutte le zone soggette a restrizione. Le vaccinazioni devono riguardare non solo gli ovini e i caprini, per i quali il virus è letale, ma anche i vitelli soggetti a movimentazione da un’area all’altra. Il dilagare del virus ha indotto, inoltre, l’Unità organizzativa regionale veterinaria a emanare una nota con la quale viene esteso il controllo dei campioni di latte a tutti gli allevamenti del Veneto. Inoltre tutte le aziende di vacche da latte saranno soggette a controlli attraverso un prelievo di tre campioni di latte a distanza di 15 giorni l’uno dall’altro.

Share Button

Comments are closed.