25/06/2021

Approvata in Consiglio regionale a larghissima maggioranza – trenta sì e un unico voto contrario (Violino, GM) la legge che inquadra sotto il profilo normativo la produzione di birra artigianale di qualità in Friuli Venezia Giulia, settore che a livello regionale ha registrato nell’ultimo decennio una forte crescita.

Tre gli assi su cui poggiano le norme, ha ricordato Emiliano Edera (Citt) che ha illustrato il testo: la promozione delle produzioni di qualità attraverso la concessione di incentivi ad hoc su infrastrutture e impianti; l’istituzione di un registro dei birrifici artigianali del Friuli Venezia Giulia, l’avvio di percorsi di formazione e aggiornamento professionale degli operatori di settore.

L’Aula, prima del voto, ha perfezionato il testo approvando alcuni emendamenti, uno dei quali estende alla birra artigianale l’utilizzo del marchio Agricoltura Qualità Ambiente (AQUA), certificazione di qualità concessa dall’Ersa in presenza di specifici requisiti, tra i quali la tracciabilità totale della filiera e il ridotto raggio di sviluppo della stessa, non superiore ai 90 chilometri.

Un’ulteriore modifica interessa la definizione stessa di “birra artigianale del Friuli Venezia Giulia” che potrà essere utilizzata per un ciclo produttivo svolto interamente nel territorio regionale, a eccezione non del solo processo di maltazione, ma anche della produzione del luppolo.

Il testo emendato dall’Aula dispone che il Regolamento attuativo predisposto dall’assessore alle attività produttive debba essere sottoposto al vaglio della competente Commissione consiliare. Viene inoltre stanziato un finanziamento complessivo di 135mila euro per le finalità previste dalle norme: 45mila euro all’anno per il triennio 2017-2019.

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children