18/07/2024

Sono mumerose le attestazioni di cordoglio per la scomparsa del giornalista Mauro Nalato, valente professionista che da tempo combatteva con coraggio e determinazione la malattia. Infaticabile nel lavoro, si può dire fino all’ultimo.

Sul profilo Facebook intensa la pubbliazione di messaggi che ne evidenziano un profilo di grande professionalità e di umana disponibilità. Nel suo ruolo di comunicatore di istituti di categorie economiche ha fatto molto e con passione. l’ultimo importante impegno di Nalato è stato la pubblicazione di un instant book sull’inchiesta riguardante la presunta contraffazione del Sauvignon, che tanto ha fatto discutere in Friuli.

Alla moglie e alla famiglia la vicinanza della nostra redazione.

Tra i messaggi giunti, pubblichiamo quelli del sindaco di Udine, del Presidente della Camera di Commercio Friulana e dell’assessore regionale all’agricoltura Cristiano Shaurli,anche nome dei rispettivi enti.

Furio Honsell

“Udine e il Friuli perdono un importante punto di riferimento del mondo del giornalismo. Mauro lascia un profondo vuoto dal punto di vista umano, ma lascia anche un grande insegnamento in tutti quelli che lo hanno conosciuto. Sono vicino alla moglie Angela e al fratello Ferruccio in questo terribile momento”. Questo il messaggio di cordoglio del sindaco di Udine, Furio Honsell, per la scomparsa del giornalista Mauro Nalato. “È stato un riferimento per tante realtà delle nostre istituzioni e associazioni, come Anci, Coldiretti, Confartigianato, Camera di commercio – ricorda il primo cittadino –. Da quando mi ha accompagnato nella mia fase di ingresso nella vita politica, coordinando la mia prima campagna elettorale, nel 2008, per me è stato un maestro e un punto di riferimento etico”.

Giovanni da Pozzo

«La scomparsa di Mauro Nalato mi rattrista profondamente e rattrista tutti, in Camera di Commercio, dove è stato per lunghi anni collaboratore prezioso, già direttore di Udine Economia e poi consulente esperto, supporto importante all’attività di comunicazione dell’ente a favore delle imprese. Un mondo, quello economico e delle associazioni di categoria, che Mauro ha sempre vissuto con competenza, conoscenza profonda e una passione, schietta e intelligente, che noi in Cciaa, come tutti del resto, abbiamo sempre riconosciuto e apprezzato. L’agricoltura e l’artigianato, a cui è stato particolarmente legato, rispecchiano molto la sua concretezza, la sua passione per il fare, il creare con le proprie mani, la consapevolezza che non c’è risultato senza fatica, ma che bisogna lavorare seriamente sapendo anche, al momento giusto, essere leggeri e sorridere. Mauro è stato un esempio pure nell’affrontare con coraggio e grinta questi ultimi anni di malattia, durissima, combattuta fino all’ultimo anche con un inesauribile impegno sul lavoro. Personalmente e con tutta la Cciaa, siamo vicini alla moglie, alla famiglia, e salutiamo con affetto il professionista e l’amico».

Cristiano Shaurli

“Una settimana terribile per il mondo della viticoltura e dell’agricoltura regionale: in pochi giorni dopo
Stanko Radikon ci ha lasciati anche Mauro Nalato. Due ruoli diversi accomunati da una grande conoscenza e passione per il nostro territorio. Lo afferma l’assessore alle risorse agricole, Cristiano Shaurli, esprimendo il profondo cordoglio per la prematura scomparsa del vignaiolo innovatore Radikon e del giornalista Nalato.

“Insieme – ricorda l’assessore Shaurli- avevamo presentato l’ultimo libro di Mauro sui vini macerati; entrambi erano provati dalla malattia ma come sempre la passione per le proprie scelte ed idee era più forte”.

“Li accomunava e li ha accompagnati fino all’ultimo l’orgoglio del lavoro da giornalista attento e sensibile e da produttore coraggioso e antesignano”, sottolinea Shaurli, esprimendo “vicinanza alle famiglie, per il loro dolore, e a un intero settore che sentirà la loro mancanza”.

 

Share Button

Comments are closed.