11/06/2024

Repubblica ceca, Austria e Croazia, in accordo con la Germania, penserebbero ad una sorta di corridoio preferenziale turistico a circuito chiuso per le vacanze dei loro cittadini in questi territori sfruttando lo scarso impatto dell’epidemia in queste regioni. Per il settore turistico dell’Italia, che dovrà armeggiare con lastre di plexiglass, mascherine ed altri sistemi per distanziare le persone, si tratta di un colpo ferale. Già a marzo la spesa turistica è crollata del 90 per cento, figuriamoci se si creano sante alleanze di questo tipo. Ad evidenziare la gravità del silenzio governativo di fronte a progetti europei che ancora scartano l’Italia e le cui nefaste conseguenze potrebbero abbattersi soprattutto nel Nord est italiano sono state evidenziate l’assessore regionale del Veneto Caner e l’eurodeputata Rosanna Conte e il deputato Alex Bazzano, ha presentato una interrogazione parlamentare al ministro degli Affari Ue Vincenzo Amendola parlando esplicitamente di “concorrenza sleale all’interno dell’Unione europea”

Share Button

Comments are closed.

Open