05/12/2022

Nonostante il finale bagnato Gusti di Frontiera a Gorizia, nel suo decennnale, segna il record di presenze. Nei quattro giorni di festa nessuna intemperanza tra il pubblico e il rispetto delle direttive sulla musica da parte di tutti gli standisti, affermano gli organizzatori.
Sulla pagina ufficiale facebook sfiorati i dieci mila “mi-piace” e oltre seicento le foto postate. Fortissimo sono andati anche i profili Twitter e Instagram. Il Borgo più acclamato sui social resta quello balcanico, ma tanti hanno decantato anche le virtù del Borgo Alto Adriatico e di Borgo Francia e i prodotti italiani del Mercatino delle regioni. Tradizionale il successo del Borgo austriaco. Siamo andati meglio dell’anno scorso e  non abbiamo mai visto tanta gente la sera in giro – ha commentato uno degli standisti serbi piazzati in via Roma, il quale ha pronosticato un incremento degli affari superiore al 20 per cento.
Tante persone hanno visitato in questi giorni anche la mostra “Guardare di Gusto”, inaugurata mercoledì scorso al museo di Santa Chiara e organizzata dal Comune con l’associazione culturale Prologo di Gorizia. Hanno riscontrato un buon successo di pubblico anche gli altri eventi collaterali promossi nell’ambito della kermesse. Gusti di Frontiera conferma, quindi, nel suo decennale, il successo di una intuizione e di una scelta che si rifanno alla vocazione stessa della citta’, multiculturale ed internazionale.

Share Button

Comments are closed.