02/02/2023

Ritorna, anche nel 2018, la Giornata Mondiale del Gioco, l’evento promosso dal 1999 dall’Associazione internazionale delle ludoteche. Sabato 26 maggio dalle 16 alle 20 diverse location del centro storico daranno vita a un grande evento che farà di Udine una vera e propria “capitale del gioco” per riaffermare il diritto al gioco sancito dall’articolo 31 della Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. in quest’ottica l’amministrazione comunale
cerca partner interessati a proporre attività di carattere ludico rivolte alla cittadinanza.

La partecipazione è aperta a iniziative di soggetti pubblici e privati (enti, scuole, associazioni, aziende) in grado di gestire in autonomia e autosufficienza attività significative quali incontri, laboratori, workshop, esposizioni, proiezioni, giochi, animazioni, proposte ludico-sportive e altre forme di collaborazione. Le proposte, che dovranno essere gratuite, potranno spaziare tra numerose possibilità: dai giocattoli ai giochi di società e all’aperto, dai giochi sportivi ai videogiochi fino alle iniziative divulgative, come esposizioni, conferenze e dibattiti. Le diverse
iniziative saranno ospitate nelle vie e nelle piazze del centro storico cittadino, in castello, nel giardino del Torso e all’interno della Ludoteca comunale.

La Giornata Mondiale del Gioco sarà anche l’occasione per promuovere la campagna informativa relativa al progetto “The Smart Play – La mossa vincente”, progetto promosso dal Comune di Udine per creare una cultura del gioco positiva disincentivando l’uso di macchinette per il gioco d’azzardo. Per queste azioni il Comune di Udine è risultato vincitore nell’ambito del Piano Operativo Regionale 2017 – Gioco d’Azzardo Patologico e saranno quindi finanziate con 50 mila euro.
L’idea che dà vita al progetto, denominato “The Smart Play – La mossa giusta”, predisposto dall’ufficio Ludobus di palazzo D’Aronco, è il riconoscimento del “gioco sano – si legge – quale bene relazionale capace di fungere da anticorpo alla degenerazione rappresentata dal gioco d’azzardo patologico.

Gli obiettivi principali delle azioni pensate dagli uffici comunali sono, in sintesi, la riduzione dell’offerta di gioco d’azzardo attraverso la diminuzione della presenza di apparecchi per il gioco lecito attraverso la promozione di una cultura del gioco positivo con l’incremento dell’offerta di giochi intelligenti e di luoghi che ne dispongono.

Gli esercenti che aderiranno al progetto verranno forniti di un set di giochi da tavolo appositamente studiato da proporre ai propri clienti e la rete dei locali virtuosi sarà identificata da un adesivo con il logo del progetto.

Anche le scuole saranno coinvolte, con un’azione educativa specifica rivolta sia ai docenti, sia agli studenti. A questo proposito il Comune di Udine ha anche già approvato, primo in regione, il regolamento comunale, entrato in vigore il 30 aprile scorso, sulle sale da gioco, che contiene, tra l’altro, forme premiali per gli esercizi commerciali e per i gestori dei circoli privati che sceglieranno di non installare o di rimuovere gli apparecchi per il gioco lecito.

Share Button

Comments are closed.