12/06/2024

Sarà il primo Caporalmaggiore Mattia Popesso, alpino venticinquenne di Tavagnacco in forza all’8° reggimento della Brigata alpina Julia, a tagliare il nastro della XXIII edizione di Friuli doc. Popesso ha portato in salvo sulle spalle la piccola Rachele lo scorso inverno, durante  l’evacuazione di Valle Castellana, in provincia di Teramo. La foto che lo ritrae con la bimba sulle spalle è diventata virale sui social. Il nome di Popesso è stato svelato durante la conferenza stampa di presentazione di Friuli Doc, avvenuta questa mattina sotto la loggia del Lionello a Udine.

gyg_24084831 (Small)

In questi giorni, nel cuore di Udine ha preso il via il montaggio delle prime strutture predisposte per l’allestimento della XXIII edizione di Friuli Doc, in programma da giovedì 7 a domenica 10 settembre.

In piazza Matteotti è già a buon punto la grande tensostruttura che ospiterà gli amatissimi show cooking di Friuli Doc, accompagnati quest’anno da un inedito sottofondo musicale. Anche in Piazza Duomo e Piazza Venerio si stanno già predisponendo gli spazi per accogliere espositori, musicisti e pubblico. La maggior parte dei montaggi di stand e palchi inizierà, comunque, a partire da lunedì 4 settembre.

Da giovedì 31 agosto  via Mercatovecchio sarà chiusa al traffico e conseguentemente le linee degli autobus della direttrice Gemona-Vittorio Veneto. Da lunedì 4 settembre anche la direttrice di via Manin sarà chiusa con deviazione delle Linee 8 e 9. Sempre dal 4 settembre sarà sospesa la stazione di bike sharing di piazza Duomo fino a fine evento.

Piazza XX settembre sarà interessata dal divieto di transito da sabato 2 a conclusione del tradizionale mercato settimanale del sabato.

Via Vittorio Veneto, Largo Ospedale Vecchio e tutte le altre vie coinvolte saranno chiuse al traffico o subiranno la sospensione della normale sosta a raso a partire da lunedì 4.

A distanza di dieci anni dall’ultima volta, quest’anno Giardin Grande ospiterà di nuovo la grande festa di Friuli Doc con numerosi stand regionali. L’area di piazza Primo Maggio tuttavia resterà transitabile; da giovedì 7 settembre per i giorni della manifestazione, verrà sospesa la sosta  solo di una piccola porzione dell’area di parcheggio antistante il Punto Informativo della Regione riservata all’organizzazione della manifestazione.

L’ampio programma di appuntamenti di Friuli Doc ospiterà, oltre al meglio delle proposte enogastronomiche del territorio, anche alcune personalità e realtà sportive e culturali simbolo del Friuli Venezia Giulia. Il luogo scelto per presentare al pubblico la selezione di eccellenze regionali sarà la Loggia del Lionello.

Venerdì 8 settembre appuntamento con la presentazione – curata dalla delegazione di Udine dell’Accademia Italiana della Cucina – della Gubana, il dolce dal ripieno goloso, tipico delle Valli del Natisone, la cui storia rappresenta un incontro di genti e civiltà. Sempre venerdì, ma nel pomeriggio, alle 17, sarà presentata ufficialmente la prima squadra della Union Rugby FVG, che militerà nel prossimo campionato nazionale di serie A. È previsto anche un incontro testimonianza con Davide Giozet, il campione della nazionale Italiana di Wheelchair Rugby, sul tema “Rugby: Solidarietà e Riscatto”.

L’appuntamento sarà anche l’occasione per promuovere la quarta edizione del torneo “Il Giorno degli Angeli”, che si terrà il 9 settembre presso il campo di rugby “Otello Gerli” di Udine, giocato fra squadre del massimo campionato italiano, con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica del neuroblastoma, una forma di tumore che colpisce i bambini spesso con esiti mortali.

Sabato 9 settembre sarà il turno di un evento particolarmente atteso a Friuli Doc: la presentazione ufficiale della prima squadra della APU Gsa Udine e di tutto lo staff. I tifosi e simpatizzanti della squadra udinese, militante in serie A2 del campionato italiano di basket, sono attesi alle 11 alla Loggia del Lionello per la presentazione ufficiale dei giocatori e del team tecnico al completo per la stagione 2017/2018.

Alle 15.30 sarà presentato il libro di racconti a carattere noir-gastronomico, “La Cucina del Delitto” scritto da Floreana Nativo, edito da Panda edizioni.

Alle 17.30 del pomeriggio di sabato, la Loggia del Lionello sarà, invece, l’elegante cornice per la consegna del “Premio Eccellenza Friuli Doc 2017”. Tra i premiati ci saranno Nives Meroi e il marito Romano Benet, la coppia di alpinisti di Tarvisio che ha scalato tutte le montagne più alte del pianeta.

Sempre sabato alle 19,00 sarà insignito del “Premio Eccellenza Friuli Doc 2017” Franco Causio, l’ex calciatore, soprannominato Barone per l’eleganza e la padronanza tecnica, che arrivò all’Udinese nel 1981. Il riconoscimento sarà consegnato nel corso di una chiacchierata informale con Bruno Pizzul, l’amatissima voce narrante del calcio italiano in Rai, nel corso della quale si parlerà di vita e di storia del calcio ricordando i momenti memorabili come quando la Nazionale italiana vinse con Franco Causio la Coppa del Mondo nel lontano 1982, 35 anni fa.

Domenica 10 settembre si comincerà alle 11 con “Le Guide ai sapori e ai piaceri” di Repubblica che arriveranno in Friuli Venezia Giulia con una seconda edizione dedicata alla regione, alle sue eccellenze enogastronomiche e alle sue tradizioni. Il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, presenterà il volume “Friuli Venezia Giulia. Guida ai sapori e ai piaceri della regione 2018”, un viaggio che presenta una terra ricca di tesori attraverso il cibo, i prodotti tipici e il vino, ma non solo.

Alle 17, invece, gli allievi attori della Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” presenteranno L’improvviso imprevisto, un canovaccio originale di Commedia dell’Arte con la regia e la drammaturgia del direttore della Pepe Claudio de Maglio, di cui saranno protagonisti gli allievi del secondo anno di corso della Civica Accademia d’Arte Drammatica. La partecipazione è gratuita.

Sarà Goran Bregović l’attesissimo protagonista del grande concerto finale della XXIII edizione di Friuli Doc. La direzione artistica della Pregi di Renato Pontoni ha scelto di chiudere il ricco cartellone di Friuli Doc con un’esibizione dai ritmi travolgenti: per lo spettacolo conclusivo della kermesse udinese, previsto a Udine, in piazza Libertà, domenica 10 settembre, salirà sul palco il re della balkan music, in Italia con il suo tour “If you don’t go crazy, you are not normal”.

«Anche quest’anno abbiamo deciso di offrire alla città uno spettacolo finale gratuito di grande richiamo per il pubblico – commenta l’assessore alle Attività produttive e turistiche, Alessandro Venanzi –. Il Friuli Venezia Giulia è una regione conosciuta come punto d’incontro tra Est e Ovest, una terra aperta all’incontro e alle nuove opportunità e Goran Bregović, con il suo sound cosmopolita che sa fondere ritmi balcanici e sonorità occidentali, ci è sembrato una proposta irresistibile per la conclusione di questa edizione di Friuli Doc».

Share Button

Comments are closed.