20/05/2024

Due giorni di esibizioni mozzafiato per celebrare la Pattuglia Acrobatica dell’Aeronautica Militare Italiana, conosciuta nel mondo come Frecce Tricolori e 95 anni del 2° Stormo A.M. che gestisce l’aeroporto militare di Codroipo a Rivolto. Coi loro dieci aerei Aermacchi MB-339A P.A.N, le Frecce Tricolori rappresentano dal 1961 un simbolo di orgoglio nazionale, di passione e altissima professionalità. Una vera eccellenza del Made in Italy nata col compito di rappresentare l’Aeronautica Militare e il Sistema Paese in Italia e all’estero. Senza dimenticare il supporto indispensabile del 2° Stormo che festeggiava 95 anni essendo il più longevo che da qualche anno gestisce l’aeroporto militare e garantisce la sicurezza dei nostri cieli. 

Oltre al Ministero Difesa – Aeronautica Militare sono stati tanti gli enti e le aziende che hanno collaborato alla perfetta riuscita dei festeggiamenti. La Regione Friuli Venezia Giulia in primis, insieme a tante grandi e piccole imprese nazionali e locali, hanno saputo contribuire alla perfetta riuscita della manifestazione. C’erano i top partner come la Regione FVG, Insiel (che ha anche gestito le prenotazioni per gli spettatori), EPS con le strutture per gli ospiti e Pagani Automobili, fino ai piccoli sponsor locali che hanno dato il loro contributo.

In particolare Pagani Automobili ha voluto rendere omaggio a questo massimo esempio di eccellenza con Huayra Tricolore, l’hypercar creata in soli tre esemplari che evoca in ogni dettaglio le linee inconfondibili dei jet Aermacchi della nostra pattuglia. La Huayra Tricolore, con l’esemplare numero 0, era esposta presso l’area VIP. 

L’opportunità unica di assistere allo straordinario spettacolo aereo delle Frecce Tricolori, al termine dell’esibizione di alcune delle più importanti pattuglie acrobatiche d’Europa, oltre alle dimostrazioni delle numerose capacità operative dell’Aeronautica Militare, le mostre statiche di velivoli ed equipaggiamenti associati al volo e i percorsi dedicati alla storia della Forza Armata, che si avvicina a celebrare i suoi 100 anni nel 2023.

Interamente dedicata al brand Pagani, quale partner ufficiale dell’evento, c’era un’area espositiva, votata ad accogliere alcune delle vetture più iconiche dell’Atelier: presenti presso l’area Sponsor c’erano Huayra Roadster BC, Huayra Coupé e Huayra BC, assieme all’esclusiva Zonda HP Barchetta e a una speciale Zonda F.

Una manifestazione perfetta da ogni punto di vista, comprese le previsioni del tempo. L’Aeronautica Militare aveva detto che sabato 18 settembre ci sarebbe stato il sole, mentre domenica pomeriggio la pioggia. Purtroppo però le limitazioni per contrastare la diffusione del Covid  non consentivano di cambiare le prenotazioni, quindi chi aveva chiesto il pass per domenica… è stato meno fortunato. 

La passione per il volo acrobatico, domenica 19 settembre, ha fatto aprire gli ombrelli, indossare gli impermeabili, rifugiarsi magari nelle automobili parcheggiate, ma comunque rimanendo fino alla fine per valorizzare l’opportunità di vedere uno spettacolo che, per almeno altri quattro anni, non si ripeterà (in Italia) e forse anche un’po’ per rispetto di coloro che sono rimasti fuori, per le strade o infangati nelle campagne solo per riuscire a vedere, da lontano e magari in posizioni sfavorevoli, solo le evoluzioni più alte dei velivoli. 

All’interno dell’aeroporto tutti avevano una sedia a disposizione e data la poca gente munita di pass per l’accesso, la sicurezza “anti-contagio” era massima, con ogni posto a due metri dagli altri. Alcuni punti di ristoro vendevano di tutto, tranne gli alcolici. Il prodotto che domenica è andato per la maggiore era la mantella in PVC azzurro per ripararsi dalla pioggia, alle volte davvero forte.  

Il programma è stato rispettato con puntualità e precisione “militare”, prima con le pattuglie acrobatiche straniere di Polonia, Finlandia, Spagna e Svizzera, poi con le esibizioni dimostrative dei mezzi utilizzati dall’Aeronautica Militare Italiana per la difesa dei cieli nazionali, per concludere con lo spettacolo più atteso, considerato il migliore al mondo, sempre difronte al pubblico, nonché con il maggior numero di velivoli, delle Frecce Tricolori.  

Share Button

Comments are closed.