15/04/2024

“La Strategia europea per la regione alpina (Eusalp) rappresenta una grande opportunità di sviluppo per un territorio omogeneo dal punto di vista morfologico, ma soprattutto economico. In questo quadro la partecipazione del Friuli Venezia Giulia è determinante per il raggiungimento di obiettivi comuni, quindi il ruolo della nostra Regione deve essere valorizzato rispetto al passato”.

Questa la posizione espressa dall’assessore regionale alle Politiche comunitarie, Pierpaolo Roberti, al termine dell’assemblea generale dell’Eusalp svoltasi questa mattina a Innsbruck (Austria), nell’ambito della quale sono state approvate le linee d’azione della prossima presidenza, che sarà esercitata dall’Italia.

In merito Roberti ha chiarito che “il 2019 con la presidenza italiana sarà un buon trampolino di lancio per i numerosi esempi virtuosi e le eccellenze presenti sul nostro territorio. Non a caso uno dei temi trattati nell’ambito di Eusalp è quello della sostenibilità ambientale e del trasporto sostenibile nell’area alpina, che la nostra Regione ha affrontato investendo in maniera convinta sul trasporto ferroviario delle merci e delle persone”.

L’assessore ha poi annunciato che “a settembre 2019 Trieste ospiterà un evento, promosso dalla presidenza italiana, durante il quale si tratterà il tema dell’intermodalità, con particolare riferimento al Porto di Trieste, che è il più importante scalo della regione alpina per traffico su rotaia”.

Roberti ha quindi ribadito che “la Regione intende continuare ad investire in maniera rilevante sulle infrastrutture ferroviarie del Porto di Trieste.

Eusalp è la quarta strategia macro-regionale dell’Unione europea e copre un territorio popolato da 80 milioni di persone (il 16 per cento dell’Ue) articolato su 48 regioni in sette Paesi: Austria, Francia, Italia, Germania, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera.

Share Button

Comments are closed.