10/06/2024

79 borse finalizzate a sostenere dottorati innovativi nell’ambito delle imprese potranno essere attivate  dall’Università di Udine grazie a un cofinanziamento ministeriale a valere su risorse del Pnrr (D.M. 117/2023).  Con decreto rettorale è stato emanato l’avviso per la raccolta di manifestazioni di interesse finalizzate alla  presentazione di progetti di ricerca triennali basati su partenariati pubblico-privati. Le imprese hanno tempo fino  all’8 maggio per inoltrare all’Ateneo le proprie proposte progettuali.

I dottorati di ricerca di cui i dipartimenti dell’Università hanno proposto l’istituzione/attivazione nell’a.a.  2023/2024 sono: Ingegneria industriale e dell’informazione; Scienze dell’ingegneria energetica e ambientale;  Informatica e intelligenza artificiale; Scienze matematiche e fisiche; Scienze e biotecnologie agrarie; Scienze degli  alimenti; Medicina molecolare; Scienze mediche cliniche e traslazionali; Accounting and Management; Storia  dell’arte, cinema, media audiovisivi e musica; Studi linguistici e letterari; Diritto per l’innovazione nello spazio  giuridico europeo. L’Università sta altresì aderendo a corsi di dottorato di interesse nazionale su diversi temi  riferiti al Piano nazionale di ripresa e resilienza.

 Le proposte progettuali, tra i principali aspetti, dovranno avere una durata triennale (l’avvio coinciderà con  l’inizio dei percorsi dottorali previsto per il 30 dicembre 2023); riguardare aree disciplinari e tematiche coerenti  con i fabbisogni del Paese e orientate a soddisfare le esigenze di innovazione delle imprese; contribuire agli  obiettivi climatici e digitali del Pnrr, nonché alla parità di genere e valorizzazione dei giovani; prevedere periodi di  studio e ricerca sia in impresa, da un minimo di 6 a un massimo di 18 mesi (anche non continuativi), sia  all’estero, per 6 mesi (anche non continuativi).

I costi per tre anni di borsa di dottorato ammontano a 70 mila euro, di cui 30 mila coperti dal finanziamento  ministeriale. L’impresa interessata a sviluppare un proprio progetto dovrà garantire un cofinanziamento di almeno  40 mila euro (elevato ad almeno 50 mila per i dottorati di interesse nazionale) e un’organizzazione di mezzi e  strutture coerente con gli obiettivi da perseguire.

Per candidarsi, le imprese dovranno sottoporre la propria manifestazione di interesse entro l’8 maggio,  compilando e inviando tramite PEC – all’indirizzo email amce@postacert.uniud.it – il modulo allegato all’avviso  (https://bit.ly/3KzmfdQ) e la proposta progettuale. Per maggiori informazioni su requisiti e modalità di  candidatura e selezione: https://bit.ly/3ZH22qs

Share Button

Comments are closed.