18/05/2024

Negozi di nuovo aperti già dal 13 dicembre, seguiti da ristoranti e caffè a partire dal 17 dicembre. E’ tempo di ripresa e di festa da Atrio, il centro commerciale di Villach, in Carinzia, che con i suoi 90 negozi e 2.000 posti auto gratuiti è pronto ad accogliere gli affezionati clienti dal Friuli Venezia Giulia e dall’Italia, e a conquistarli con gli sfavillanti addobbi e i tradizionali mercatini nella Plaza, trasformata in una colorata vetrina di prodotti tipici.

Per coronare questo momento di ritorno alla normalità, lo shopping center offre anche una giornata di apertura straordinaria, domenica 19 dicembre: tutti i negozi del centro (escluso l’Intespar e altri punti vendita di beni essenziali rimasti aperti durante l’ultimo ‘lockdown’) saranno aperti dalle 10 alle 18, quindi via libera allo shopping da fare in totale relax, approfittando anche di offerte e sconti. Per per la lista di tutti i negozi aperti, basta consultare la pagina https://bit.ly/3IRoztx

E’ davvero l’occasione ideale per scegliere un regalo originale da mettere sotto l’albero, magari dopo aver fatto una sosta nei tanti caffè, bar e ristoranti che offrono un’interessante varietà di nuove proposte. E se si cerca un portafortuna di Capodanno per iniziare bene l’anno nuovo (in Austria sono amati soprattutto i maialini di tutte le fogge), da Atrio è possibile trovarli dal 27 al 31 dicembre.

Le regole. Per entrare in Austria è fondamentale consultare il sito dell’Ambasciata Italiana a Vienna, dove le regole anti-Covid sono costantemente aggiornate. In generale, vige la regola delle 2G, che sta per “vaccinati o guariti”. Al ritorno in Italia, si ricorda che occorre esibire una Certificazione Verde Covid-19, e compilare il formulario online di localizzazione (dPLF).

All’interno di Atrio, che garantisce un ambiente sanificato, vale sempre la regola delle 2G (eccetto nei negozi di generi di prima necessità) ed è obbligatoria la mascherina FFP2. Se ne siete occasionalmente sprovvisti, potrete averne una gratis all’InfoPoint.

Shopping in sicurezza. Lo shopping center mette al primo posto la sicurezza e la salute, dunque all’interno del centro un’eccellente qualità dell’aria è garantita dall’immissione all’ora di un volume di circa 750.000 metri cubi di aria fresca, precedentemente filtrata. “La qualità dell’aria, dentro Atrio è costantemente controllata – spiega il management del centro -; di solito la proporzione necessaria di aria fresca da immettere era del 30-50%, ma dall’inizio della pandemia abbiamo aumentato questi valori per raggiungere prestazioni al top”. Inoltre, ovunque sono presenti gel-dispenser per l’igienizzazione delle mani, sia negli spazi comuni, sia nei negozi, e vengono utilizzati almeno 10.000 volte al giorno.

AGGIORNAMENTO DEL 16 DICEMBRE

Segnaliamo la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Speranza Italia dai Paesi dell’Unione Europea. Per chi non è vaccinato anche 5 giorni di quarantena. Per i bambini tra i 5 e gli 11 anni non è previsto il Green pass e dunque chi entra in Italia con i genitori non dovrà fare la quarantena di 5 giorni se i familiari che prevede che dal16 dicembre al 31 gennaio, serve un test molecolare o rapido negativo in partenza per chi arriva in sono vaccinati o guariti dal Covid. Si ricorda che, eccezion fatta per i giorni festivi, in appositi container davanti ad Atrio è possibile sottoporsi gratuitamente a test antigenico negativo.

Share Button

Comments are closed.