11/06/2024

Aquileia, nov 22 – Inaugurato al Museo Archeologico Nazionale di Aquileia la Il secondo appuntamento del progetto espositivo “Mirabilia, capolavori a confronto” Il progetto “Mirabilia” intende attivare un proficuo dialogo con importanti istituzioni museali italiane e  prevede  un ciclo di mostre dedicate a oggetti unici per la qualità e lo straordinario stato di conservazione.

Fino al prossimo febbraio saranno esposte cinque paia di orecchini in oro provenienti dal Museo archeologico nazionale di Taranto e dal Museo archeologico di Santa Scolastica di Bari. Gli orecchini protagonisti di questa seconda edizione sono raffinati esempi di oreficeria magno greca, tipici prodotti della manifattura di lusso della città ellenistica di Taranto. Dialogheranno con il più antico orecchino della collezione aquileiese, che giunse ad Aquileia nei decenni immediatamente successivi alla fondazione della città.

“Il Museo archeologico nazionale raffigura ciò che Aquileia fu nel suo glorioso passato – afferma il direttore della Direzione Regionale Musei Andreina Contessa –, un luogo cosmopolita di incontro che racconta anche le vivaci attività produttive e commerciali della città. Questo ciclo di esposizioni mette a confronto capolavori di importanti musei italiani e i manufatti della raccolta aquileiese per dare traccia dell’alto livello delle committenze locali e della perizia delle botteghe artigiane romane”.

In occasione della fondazione di Aquileia, avvenuta per iniziativa del Senato di Roma nel 181 a.C., un gran numero di coloni originari dell’Italia centro meridionale arrivò nell’estremo nord est della pianura padana per popolare uno strategico territorio di frontiera portando con sé effetti personali e suppellettili

 Il museo propone un inedito itinerario di visita costruito attorno ai preziosi orecchini: all’interno della raccolta permanente, le opere della collezione conducono una dopo l’altra alla loro scoperta, approfondendo via via i diversi aspetti legati alla storia della colonia, con il suo portato di tradizioni artistiche e culturali.

Questa edizione del progetto “Mirabilia” costituisce l’occasione per approfondire la cultura, le tradizioni, il gusto dei primi abitanti di Aquileia e mettere in risalto le connessioni commerciali tra i porti adriatici e levantini, ponendo l’accento sullo stretto legame che univa le antiche città portuali di Aquileia e Taranto.   

“Gli oggetti che compongono l’itinerario di visita del nuovo percorso di approfondimento – sottolinea la direttrice del museo Marta Novello – raccontano che Aquileia, fin dagli anni immediatamente successivi alla sua fondazione, si trovò pienamente coinvolta nei traffici mediterranei. Scambi e rapporti economici proiettarono la città nel mondo mediterraneo, ponendo le basi per la fortuna del suo porto, destinato a restare strategico per le sorti dell’Impero Romano almeno fino al V secolo d.C.  

Share Button

Comments are closed.