11/08/2022

ASCOLTA IL SERVIZIO:

Come angeli in vacanza …. Fino in capo al mondo. 

Persone di successo in Friuli Venezia Giulia ce ne sono parecchie. Gente che ha saputo realizzare grandi cose che oggi si traducono in fatturati impressionanti, danno lavoro a tantissima gente e possiamo sicuramente definirli benestanti. Nel Medio Friuli in particolare abbiamo esempi di successi a livello mondiale noti come la RHOSS (climatizzatori e altro), la IMEL (impianti di verniciatura), Mangiarotti (tubazioni), ICOP (edilizia), FISH e MILAN FISH (animali) e altri che non vengono in mente perché pochi reclamizzano la loro azienda, sebbene annoverino fatturati da diversi milioni di euro.

 Alcune grandi aziende stanno subendo la crisi, non avendo saputo adeguarsi e aggiornarsi alle nuove esigenze e concorrenze dall’estero, ma altre nuove realtà stanno registrando una crescita esponenziale come per esempio la CDA (distributori automatici) e ABACO VIAGGI (tour operator) che spesso rimbalzano sulla cronaca per la loro etica, le idee innovative e le iniziative socialmente utili. 

L’inaugurazione in Corte Italia a Codroipo al piano terra del negozio / laboratorio / esposizione nominato “La Vite e il Legno – Spazi d’Arte”, con vini pregiati, prodotti tipici biologici e area per corsi artistici di ogni genere, dalla cucina alla pittura, dalle degustazioni di vini alla calligrafia, dal miele ai fiori, è stata la penultima novità. La famiglia Padovani con il capostipite Nevio che tanti anni fa partì con una piccola agenzia di viaggi in centro, oggi è un operatore turistico che opera con diverse agenzie di proprietà e tantissime affiliate che propongono il loro catalogo. A Codroipo hanno acquisito diverse strutture nelle quali insediare i loro uffici e moltissimo personale dipendente. 

Il punto di forza di ABACO viaggi è sicuramente nella competenza e conoscenza diretta dei luoghi e delle soluzioni offerte, ma questo comporta una costante condivisione delle esperienze e formazione continua del personale, sia delle loro agenzie, sia di coloro che vendono i loro viaggi. 

Con una folla incredibile, il Sindaco di Codroipo Fabio Marchetti, il parroco e il Vice Governatore della Regione Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi, hanno inaugurato il salone al primo piano di Corte Italia dove svolgeranno le sessioni formative aziendali, ma la nuova “Sala Abaco” sarà anche uno spazio meeting nato come “Accademia del Turismo” per aggiornamenti, incontri e formazioni, una fondazione culturale a disposizione gratuita di enti culturali e associazioni NoProfit per eventi culturali.

Per l’occasione l’ospite d’onore era Ciro Di Maio, reporter e volto di “MarcoPoloTV” che, dopo il taglio del nastro, ha intrattenuto il pubblico per presentare il nuovo libro della moglie e complice di Nevio Padovani,  Pierina Gallina: “Come angeli in vacanza”. Si tratta del completamento della trilogia di poesie “del come” che va ad aggiungersi ai precedenti “Come aerei di carta” e “Come petali di luna”. Leggere un libro di poesie di Pierina è sempre una grande emozione. Traspare la dolcezza espressiva di chi si trova empaticamente a proprio agio con tutti, ma particolarmente con i bambini. Instancabile giornalista, poetessa, viaggiatrice; è stata docente alla scuola d’infanzia.

 Solo dopo aver gustato tutte le sue poesie (alcune in friulano con la traduzione), immaginando le parole uscire dalla sua bocca, mentre abbassandosi si rivolge a un bimbo, scoprì la quarta di copertina. Tre citazioni da articoli pubblicati sul Corriere della Sera a firma di Giorgio Naccari giornalista noto esperto in comunicazione, su “La Repubblica” della famosa giornalista toscana Lorenza Pampaloni e una terza più corposa frase estratta da un mio articolo pubblicato su Euroregione News. Non vi so descrivere l’emozione, la gioia e l’onore provato, ma ero al settimo cielo. Giornalisticamente parlando si è trattato del più bel regalo di tutta la mia vita. 

Tornando alla famiglia Padovani che da sempre svolge l’attività con grande etica e rispetto, con proposte e idee per migliorare non solo la sua azienda, ma anche tutto il territorio. Ricorderò eternamente quando durante una conferenza, Nevio descrisse la nostra regione come una grande “truffa turistica”: la gente che sente “Friuli Venezia Giulia” crede si parli di Venezia, invece … Dovremmo potenziare le strutture per l’ospitalità, valorizzare le bellezze del territorio, comunicare e organizzare l’aspetto turistico, ma soprattutto cambiare l’atteggiamento di molti friulani che considerano gli ospiti sono una rottura di scatole. Purtroppo pensieri condivisibili appieno.    

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.