13/05/2024

“Stiamo continuando a cercare di rafforzare la presenza del Friuli Venezia Giulia nell’Europa centro-meridionale, un contesto che riteniamo altamente strategico per la nostra regione e per l’Italia. Una partnership con la Repubblica Ceca può aprire le porte a numerosi progetti comuni in diversi ambiti, come ad esempio la ricerca sulle nuove tecnologie, le attività produttive e il progetto della Valle dell’idrogeno (dove puntiamo a coinvolgere nuove realtà oltre a quelle già aderenti), creando in questo modo nuove opportunità reciproche”.

Così il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga è intervenuto nel corso dell’incontro svoltosi a Trieste con la delegazione della Regione Vysocina della Repubblica Ceca, guidata dal presidente Vítezslav Schrek, e a cui hanno partecipato anche gli assessori Sergio Emidio Bini (Attività produttive e Turismo), Riccardo Riccardi (Salute e Politiche sociali), Pierpaolo Roberti (Autonomie locali) e Alessia Rosolen (Lavoro, Istruzione e Formazione).

Fedriga ha sottolineato come le collaborazioni internazionali, siano fondamentali per “rafforzare la vicinanza tra i territori europei, specialmente in un momento storico caratterizzato da forti tensioni globali, e salvaguardare la tenuta delle democrazie occidentali e dei principi inviolabili di libertà, partendo dalle culture dei singoli territori”.

L’assessore Bini, dopo aver evidenziato il significativo aumento del flusso turistico in Friuli Venezia Giulia dalla Repubblica Ceca negli anni post Covid, ha auspicato la possibilità di creare momenti di confronto con il coinvolgimento di PromoTurismoFVG e dell’omologa struttura della Vysocina.

Analoga riflessione anche per quanto riguarda il comparto industriale, dove secondo l’esponente dell’Esecutivo “possono sussistere dei presupposti di collaborazione partendo da piccoli progetti”.

L’assessore Riccardi ha condiviso con il presidente Schrek l’opportunità di cooperare in campo sanitario in particolare per adeguare i bisogni di salute dei cittadini al progressivo invecchiamento della popolazione. Il rappresentante della Giunta ha inoltre messo in evidenza l’impegno avuto dalla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia come capofila nazionale nel prestare assistenza alla popolazione colpita dalla guerra in Ucraina, Paese con cui la Regione Vysocina ha intessuto da diversi anni un rapporto di collaborazione.

Secondo l’assessore Roberti, Friuli Venezia Giulia e Vysocina presentano somiglianze dal punto di vista amministrativo per la presenza di numerose municipalità in un’area territoriale di dimensioni limitate. “Alla luce di questo – ha osservato Roberti – lo sviluppo di progetti comuni potrebbe basarsi sulla stretta relazione esistente tra le due Regioni e i rispettivi Municipi”. L’assessore Rosolen ha sostenuto come la presenza in Friuli Venezia Giulia di 40 enti di ricerca internazionale permetta alla Regione di mettere in campo progetti di sviluppo che possono diventare strategici anche per i partner internazionali. “

Share Button

Comments are closed.