11/06/2024

Per il quarto anno consecutivo il Comune di Rive d’Arcano (UD) promuove eventi contro la violenza sulle donne “Semplicemente no. Nessuna scusa. Insieme contro la violenza sulle donne”.  La prima iniziativa, decisamente innovativa per modalità e contenuti, si è svolta venerdì 25 novembre quando Arianna, giovane studentessa, intervistò Fabiola Carboni, psicologa psicoterapeuta del Centro antiviolenza Voce Donna Onlus e Corinna Mestroni, consigliera comunale di Rive d’Arcano con delega alle pari opportunità e presidente del Centro Risorsa Donna, sul tema della violenza e della prevenzione, ponendo quesiti e domande raccolte tra i ragazzi. 

Venerdì 2 dicembre 2022 alle 20.30 nel teatro di Rive d’Arcano, ci sarà lo spettacolo teatrale “Donne che cambiano il mondo” di e con Elsa Martin e Aida Talliente. Uno spettacolo molto intenso che si sviluppa in un percorso narrativo e musicale attraverso delle storie di donne provenienti da varie parti del mondo. Dalle piantatrici di alberi nel deserto del Tatacoa in Sud America, alla storia di Malalai Joya, deputata alla Camera bassa in Afghanistan, alle lettere dal carcere scritte da Nassrim Sotoudeh, l’avvocatessa iraniana che da sempre lotta per i diritti degli oppressi, alle parole di Liliana Segre che ci inchiodano davanti alla storia drammatica della Seconda Guerra Mondiale. Poi le voci dalle seminatrici in Ruanda, quelle delle combattenti Kurde e l’ultima voce sarà quella di Joumana Haddad, poetessa libanese. 

Queste iniziative vogliono essere sia un doveroso omaggio a tutte quelle donne che, giorno dopo giorno, con amore e forza, continuano a lottare rendendo possibile ciò che, altrimenti, resterebbe solo illusione, ossia la lotta contro la violenza e la disparità di genere, sia un indicazione all’apertura all’ascolto, all’educazione al rispetto e alla prevenzione, con la certezza che ciascuno possa fare, nel suo piccolo, una grande differenza. Nella speranza che la giornata del 25 novembre in futuro non sia intitolata più “contro la violenza sulle donne”, ma sia celebrativa di un traguardo raggiunto in un mondo in cui prevalga il rispetto delle unicità e diversità, senza più violenza.

Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia – direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia e beneficia del patrocinio dell’associazione di promozione sociale “In Famiglia” di Rive d’Arcano e del centro antiviolenza “Voce Donna” di Pordenone. 

Share Button

Comments are closed.

Open