14/06/2024

Zimoun (Berna, 1977), autore di installazioni visive e sonore dal fascino ipnotico, realizzate con materiali semplici come scatole di cartone, sacchetti, aste metalliche o di legno, le installazioni dell’artista appaiono come organismi viventi che incantano tanto per la dinamica dei movimenti quanto per i suoni che producono.

Il percorso si compone di nove grandi opere che occupano altrettante sale della villa Manin di Codroipo (UD) e sono allo stesso tempo creazioni cinetiche e complessi strumenti sonori. Ognuna delle installazioni è composta da elementi modulari azionati da motori elettrici che producono suoni o ritmi ricorrenti. Le opere così realizzate sono in bilico fra creazione naturale e invenzione dell’ingegno, fra studio e caso, fra geometria e astrazione. Appaiono come affascinanti creature naturali tanto che chi le osserva è indotto a cercare il principio logico che ne governa il funzionamento.

Le creazioni ospitate nelle sale dialogano con l’architettura, con gli stucchi e con gli affreschi alle pareti, così come con i rumori del parco d Villa Manin. Le decorazioni della dimora di Codroipo sono caratterizzate da forme geometriche ricorrenti, che trovano un rimando negli elementi ripetitivi delle installazioni, mentre i profili sinuosi degli stucchi e i colori degli affreschi esaltano per contrasto il carattere modulare e i toni delle opere.

I battiti, i ronzii, le pulsazioni e i ticchettii prodotti dalle installazioni si confondono con i rumori della natura provenienti dal parco: i cinguettii degli uccelli, il frinire delle cicale, il fruscio del vento, il tambureggiare della pioggia. L’opera di Zimoun è dunque un’opportunità di riscoperta degli spazi della villa, un modo nuovo per visitarla e per avvicinarsi alla natura che la circonda.

La mostra è curata da Guido Comis Direttore del Servizio catalogazione, promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio di ERPAC (Ente Regionale per il Patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia, e ha ricevuto il sostegno di Pro Helvetia, la più importante fondazione svizzera per la cultura. 

Share Button

Comments are closed.