17/05/2024

Di Marco Mascioli

Data la situazione pandemica dello scorso anno, che ha impedito lo svolgimento della manifestazione per la consegna dei premi Gondola D’Oro, questa volta c’è stato un evento doppio per l’assegnazione dei premi sia per lo scorso anno, sia per quest’anno.

La rivista “Il Tramonto” sostiene e promuove il premio Gondola Award per riconoscere le attività italiane che conseguono successo all’estero e che con il loro operato promuovono e valorizzano la nostra regione, in particolare nei Paesi Bassi e in Belgio.

Il premio che ormai da anni veniva consegnato in diverse località del Friuli Venezia Giulia, ora ha trovato casa a Camino al Tagliamento (UD), presso villa Valetudine, essendo sempre i due giornalisti olandesi, Ad Smets e Siaak Verweij (per gli amici Ad & Jack ovvero Adriano e Giacomo) i fautori della rivista e i creatori della fondazione Valetudine. 

Il Tramonto Gondola Award è stato assegnato per le diverse categorie: prodotti agricoli, vino, turismo, cultura, amministrazione civile, industria etc.. L’evento è stato curato dalla direttrice artistica Chiara Zamarian, presentato da Fabiola Tilatti Ferrin (consigliere del Movimento Turismo del Vino FVG) e i premi sono stati consegnati dalle Sue Altezze Duchessa Tilde Badoglio e Duca Alesandro Badoglio, alla presenza di Sindaci o assessori dei Comuni ove risiedono i premiati, oltre alla consigliera regionale Mariagrazia Santoro (già assessore regionale alle Infrastrutture) e del presidente del consiglio regionale Piero Mauro Zanin. 

I premi dello scorso anno sono andati a Janine Bakhuis (servizi internazionali); alla cantina La Magnolia di Spessa di Cividale, per la categoria vini rossi con il “Pignolo”; alla Geom Srl di Varmo (UD) con Antonella Iacuzzi e Jr. Antonio Lenoci per il commercio internazionale; all’azienda agricola Paolo Ferrin per il suo Chardonnay come vino bianco; a Marino Slavador nella categoria Arte; all’azienda agricola Cav. Guido Lorenzonetto per l’olio d’oliva e ai vigneti Piero Pittaro per la categoria spumanti con il suo Ribolla Gialla metodo classico (che non potendo essere presente è stato ritirato il premio da Massimo del Mestre del Movimento Turismo del Vino FVG). 

I premi relativi al 2021 sono stati assegnati all’azienda Cav. Emiro Bortolusso per la categoria vini bianchi con il suo Malvasia; per il commercio internazionale a Ermes Colussi e per la categoria International  networking a Christoph Winter di Vienna. 

L’ospitalità nella villa Valetudine è stata splendida come sempre. Dopo la cerimonia di consegna dei premi, svolta sotto l’androne ombroso di una delle strutture della residenza, c’è stata la degustazione dei vini prodotti dalle cantine premiate, accompagnati da manicaretti salati preparati nelle cucine da professionisti molto bravi. Come sempre nei diversi locali dei piani superiori, si sono potute ammirare le opere esposte in mostra realizzate da diversi artisti, compreso il premiato Marino Slavador.   

Share Button

Comments are closed.