12/06/2024

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, il bando di gara per la progettazione esecutiva e la realizzazione del  “Collegamento diretto fra il fascio A/P di Trieste Campo Marzio e il Molo VII del Porto di Trieste (cosiddetto Varco 5)”.

 L’intervento di Rete Ferroviaria Italiana, capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS, cofinanziato dal PNRR, fa parte dei progetti  finalizzati a potenziare lo scalo di Trieste Campo Marzio. Il nuovo “Varco 5” che collegherà l’infrastruttura ferroviaria a quella  dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, prevede la realizzazione di una galleria artificiale a singolo binario tra la  stazione e il Molo VII del Porto.

 Tra le attività previste all’interno dell’appalto rientra anche la demolizione di un ponte dismesso che ostacola l’imbocco del nuovo  tunnel di collegamento  L’importo a base di gara dell’appalto principale è di circa 7,05 milioni di euro, finanziati anche con fondi PNRR.

 L’attivazione dell’opera è prevista entro la fine del 2026.

 Trieste Campo Marzio, al termine degli interventi di riassetto complessivo (investimento 112 milioni di euro), che comprenderanno  anche l’attivazione del modulo merci da 750 metri, continuerà a essere, con le attuali stime di crescita, il primo scalo merci italiano  per numero di treni.

L’obiettivo del Gruppo FS – in linea con quanto previsto dalla politica nazionale ed europea dei trasporti – è rendere il trasporto merci  via ferrovia sempre più competitivo e ambientalmente sostenibile, favorendo le attività degli operatori della logistica che si avvalgono  del treno.

Share Button

Comments are closed.