16/06/2024

Sempreché non sia stato tutto organizzato ad arte, (la teoria complottista ci sta sempre) e questo sarebbe allucinante in quanto giocato sulla distruzione pubblica di una persona, il signor Blanko, che con la sua scenata inguardabile ha voluto renderci edotti di essere disturbato ed abbisognevole di assistenza, è pregato di scendere dal palco, di non risalirci più e di allontanarsi dal festival, in quanto soggeto socialmente pericoloso non prima di essersi preso nel c…lo i calci che ha dato ai fiori e non prima di essere passato alla cassa per pagarli. E dovrà farlo, visto il giusto esposto alla procura presentato dal Codacons, che potrebbe avere anche risvolti penali e non solamente pecuniari. Rimango allibito per le motivazioni date alla sua furia imbecille. Cosa ti costava bloccare l’esecuzione e chiedere il ripristino dell’audio nelle cuffie?
un vero professionista avrebbe fatto così…forse anche un dilettante…ma qui evidentemente siamo oltre .Siamo al livello di chi supera qualsiasi limite della decenza pur di lasciare il segno e , facendolo da un palco, indica a chi si riconosce in lui che questa è la strada giusta. Per favore Blanko, fammmi il favore di sparire. Grazie.
E ad Amadeus la massima comprensione, per tentare di difendere pro-festival quello che era indifendibile. Ce l’ha messa tutta ma a rischiato le scarpate dal pubblico presente in sala.
Un grande plauso, invece, a Roberto Benigni per le sua indiscussa affabulazione e per la carica “pasionaria” e apologetica sui valori della Costituzione italiana, tanto più significativa in quanto “declamata” davanti al Presidente della Repubblica, per la prima volta al Festival di San Remo. Notevole l’arringa a beneficio di generazioni future ( ma anche di oggi) che si impegnino per crescere e far crescere valori fondanti della democrazia, immutati nella loro potenza, che i padri costituenti riuscirono ad immaginare e a scrivere.
Un inizio festival che più di così non si poteva, preceduto dall’inno di Mameli e poi, per la legge del contrappasso il Blanko di turno ma ancora prima di lui, sapere che anche il null a può avere degli occhi, in questo caso azzurri. Chiara Ferragni ha declinato due volte l’invito di Amadeus ad averla sul palco perchè non si sentiva pronta…poi ha accettato perchè si sentiva pronta. Su che cosa, spiegatemelo. Blanko e Ferragni, due soggetti con milioni di follower a cui bisognerebbe spiegare la sindrome caprina.

Share Button

Comments are closed.