13/06/2024

“Le undici imprese protagoniste del nuovo Recruiting Day in programma il 21 novembre a Trieste nella Sala Colonne del Palazzo della Regione in piazza Unità, sono tutte realtà legate saldamente al territorio di Trieste e che fondano il loro business sullo sviluppo internazionale. Si tratta di una grande opportunità per chi in quest’area è alla ricerca di nuova occupazione. I profili ricercati – molto puntuali – sono particolarmente diversificati e riguardano la produzione, il settore tecnico, l’area amministrativa e il comparto vendite”.

Lo ha affermato l’assessore al Lavoro e Formazione Alessia Rosolen nel corso della presentazione dell’evento realizzato in collaborazione con il Consorzio di sviluppo economico locale dell’area giuliana (Coselag) e con l’agenzia Lavoro Fvg.

“Queste realtà hanno dimostrato inoltre una grande apertura nei confronti di percorsi di formazione volti all’inserimento di persone che hanno necessità di acquisire nuove competenze. Da tempo – ha sottolineato Rosolen – questa amministrazione, insieme alla Direzione Lavoro, i centri per l’impiego e i servizi per il lavoro della Regione, ha deciso di avere un ruolo proattivo in questa partita coinvolgendo in modo sempre più diretto le imprese dell’intero Friuli Venezia Giulia”.

A tal riguardo sono circa cento i profili ricercati dalle undici aziende del territorio giuliano protagoniste del Recruiting Day del 21 novembre: Cellcord, Cpi-Eng, Diaco Biofarmaceutici, Liquorificio Italia, Omnia Components, Pacorini Group, Samer&Co. Shipping, Telit Communications, Zanutta, ZC Transport, Zinelli e Perizzi Arredamento.

Per conoscere nel dettaglio le diverse figure richieste basta consultare la pagina ibit.ly/J5VTd

Nel corso dell’evento è stato ricordato che per aderire all’iniziativa è necessario inviare il proprio curriculum entro domenica 12 novembre. E’ prevista comunque una preselezione che servirà per valutare che i candidati siano in possesso dei requisiti richiesti dalle imprese.

“Continuiamo a operare in questo ambito con due obiettivi principali – ha aggiunto Rosolen -. Stiamo puntando infatti sull’inserimento dei giovani e sulla progettazione – anche grazie al dialogo costante con le aziende del Friuli Venezia Giulia – di percorsi di formazione rispondenti alle reali esigenze del mondo del lavoro”.

“L’accelerazione dei processi e l’impatto delle nuove tecnologie, inoltre, hanno reso sempre più evidente la necessità di avere personale in grado di aggiornare il proprio bagaglio di competenze. La Regione – ha concluso l’assessore – vuole essere protagonista anche nella sfida della formazione permanente”.

Share Button

Comments are closed.