18/05/2024

di Igor Pezzi

Nella cinquantesima puntata di R&G abbiamo incontrato Elisabetta Nicola, presidente della Proloco di Cervignano del Friuli. In quest’estate 2021 iniziata come per tutti con diverse perplessità riguardo a eventi o manifestazioni, troviamo per Cervignano un bel programma ricco di eventi e nomi illustri, che per la maggior parte di svolgeranno all’interno del Parco Europa Unita di Cervignano, con il nome di Un’estate indimenticabile al parco. La Proloco che, in questo caso, è in collaborazione con il comune di Cervignano del Friuli e con diverse agenzie di spettacolo locali, ha riportato sul palco un’attrazione di cabaret come i Pampers, in programma il prossimo 5 agosto , con un biglietto a pagamento di 5 euro, un costo simbolico per poter pagare le spese vive. La Proloco di Cervignano è parte integrante dell’organizzazione, ecco perché i biglietti di tutti gli eventi è possibile acquistarli presso la sua sede in piazza Libertà a Cervignano, oltre che su Tiket-one. La Proloco è impegnata anche su un’altro fronte, quello di villa Chiozza (dove ha sede Turismo FVG). All’interno di villa Chiozza il 31 luglio avrà luogo l’evento dedicato al refosco. Un appuntamento dedicato alla storia del refosco, vino autoctono della bassa friulana, che per questo ha il patrocinio della Doc di Aquileia. All’interno tante le aziende produttrici e si potrà fare un percorso con una visita guidata ad una degustazione, per conoscere le varie produzioni di refosco. In abbinata non mancheranno le pietanze, organizzate dalla trattoria Al Cavallino di Strassoldo. In questo evento è possibile accedere con un biglietto a pagamento, che si potrà acquistare in loco ma anche in sede della Proloco. A fine evento in questo caso ci saranno attrazioni e spettacoli di intrattenimento. Elisabetta poi si è lasciata prendere dall’entusiasmo nel presentare le idee autunnali , il motorfestival, il 24, 25, 26 settembre, e si augura che si possa fare la storica fiera di San Martino, punto di riferimento per tutta la bassa friulana. Ed infine le idee sono già chiare per il mese di dicembre con il periodo natalizio. “Ovviamente non dipende da noi afferma -Elisabetta- ma dalla situazione pandemica in corso” , ma augurandosi di fare addirittura il Capodanno in piazza.

Share Button

Comments are closed.