01/10/2022

“Parla” al femminile il Premio Hemingway 2018 che, dopo l’incontro con la fotoartista Francesca Della Toffola, si prepara a festeggiare domani, venerdì 22 giugno, la scrittrice francese Annie Ernaux, una delle più amate voci della cultura francese, vincitrice nella sezione Letteratura: attraverso il dialogo con l’autrice Nadia Terranova, in programma dalle 18.30 al Centro congressi Kursaal di Lignano, Ernaux sarà chiamata a restituire i tratti forti e incisivi della sua scrittura, affidati all’intenso romanzo “Una donna” (L’Orma), evocando così l’anima profonda e inquieta di Ernest Hemingway.

D’altra parte, spiega Ernaux, “scrivere le proprie intime verità è una forma estrema di narrazione”. E il Premio Hemingway 2018 le è stato assegnato proprio per “avere rinnovato in modo personalissimo le possibilità dell’autobiografia, come forma letteraria e strumento di conoscenza della realtà.

Se gli Incontri del Premio Hemingway si chiuderanno sabato 23 giugno con un’altra forte figura di donna, la giornalista Lilli Gruber vincitrice nella sezione “Testimone del nostro tempo”, domani sera alle 21 al Kursaal l’attenzione sarà tutta per il neuroscienziato e neurologo Antonio Damasio, Premio Hemingway 2018 per l’Avventura del pensiero: in anteprima nazionale presenterà al pubblico di Lignano il suo ultimo saggio “Lo strano ordine delle cose.

La vita, i sentimenti e la creazione delle culture” (Adelphi) in dialogo con il giornalista Marco Filoni. L’autore del celeberrimo volume “L’errore di Cartesio” riceverà il Premio Hemingway 2018 per L’Avventura del Pensiero: per “i suoi studi straordinari – recitano le motivazioni – su quello che rimane un punto interrogativo nella ricerca filosofica e scientifica occidentale, la coscienza.

Grazie al suo lavoro e alla sua intelligenza, siamo oggi maggiormente consapevoli di cosa sia l’uomo nel suo manifestarsi più misterioso e sfuggente”. Come e perché sono sorte le culture? Come si spiega lo sviluppo di pratiche, strumenti e idee quali le arti, l’indagine filosofica, le regole morali e le fedi religiose, la giustizia, i sistemi di governo, l’economia, la tecnologia e la scienza? E’ questo il leitmotiv del nuovo saggio di Damasio, ordinario di Neuroscienze, Psicologia e Filosofia presso la University of Southern California di Los Angeles.


Il Premio Hemingway 2018 è dedicato al poeta e scrittore friulano Pierluigi Cappello.
Sabato 23 giugno alle 18 al CinemaCity la cerimonia di Premiazione, condotta dalla giornalista del Tg2 Chiara Lico: l’ingresso è libero, ma si raccomanda la prenotazione fino ad esaurimento dei posti disponibili, http://www.premiohemingway.it/contatti/

Share Button

Comments are closed.