14/05/2024

La Regione Friuli Venezia GIuia vede rispecchiato nel progetto “Percorsi spericolati” della Fondazione Pittini obiettivi di welfare territoriale che intendere perseguire con una apposita legge che miri a contrastare lo spopolamento delle aree interne, alla valorizzazione e attrattività del territorio montano, alla disseminazione delle idee innovative sviluppate dalle aziende.

Lo ha detto l’assessore regionale al lavoro, istruzione, formazione e famiglia, Alessia Rosolen, all’evento di chiusura della terza edizione di “Percorsi spericolati” – progetto promosso dalla Fondazione Pittini con Fondazione Friuli – che si è svolto nell’Abbazia di Rosazzo a Manzano.

Il programma 2024, rivolto a 50 ragazzi selezionati tra oltre 140 candidature, è dedicato a come accendere il potenziale delle aree interne, attraverso un percorso di formazione multidisciplinare su alcune competenze chiave per imparare a promuovere e valorizzare le singole realtà e i territori del Friuli Venezia Giulia.

L’assessore ha rivolto ai coordinatori del programma l’invito a dedicare la prossima edizione allo sviluppo di un progetto di marketing dell’intero territorio regionale. L’esponente della Giunta ha poi rilevato come i lavori presentati dai ragazzi abbiano restituito un forte radicamento alla storia e alle radici delle popolazioni e contemporaneamente abbiano immaginato un futuro di nuovi investimenti.

“Percorsi spericolati” si avvale di alcune aziende partner tra cui Meraki-desideri culturali, Magma impresa sociale, Avanzi Sostenibilità per azioni e la stessa Fondazione Friuli. All’interno di queste realtà imprenditoriali, enti locali e cooperative sociali i ragazzi finalisti hanno svolto attività di affiancamento e supporto nella comunicazione e nel digitale.

I giovani che hanno partecipato quest’anno ai workshop finali, che si sono svolti nell’abbazia di Rosazzo, provengono da 14 regioni d’Italia e hanno diverse formazioni culturali che trovano esaltazione nel lavoro di gruppo. Le progettualità territoriali hanno invece coinvolto, tra gli altri, i Comuni di Savogna, Treppo Carnico con la frazione di Tausia, Tarvisio con le Cave del Predil, Enemonzo, Forni di Sotto.

Share Button

Comments are closed.