23/07/2024

C’è grande attesa per il Concerto di Fine Anno proposto in esclusiva regionale al Teatro Comunale Giuseppe Verdi, organizzato dal Centro Iniziative Culturali Pordenone con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, il patrocinio del Comune e la collaborazione dello stesso Teatro e di altre realtà del territorio. Un insieme di energie che esprimono la volontà di dare un segno di comune accordo nell’impegno della cultura. Appuntamento dunque domenica 31 dicembre alle 16 al Teatro Verdi di Pordenone con l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina di Kiev, diretta da Volodymyr Sheiko con Giuseppe Albanese al pianoforte.

«La scelta di far esibire l’Orchestra Sinfonica di Kiev – spiega la presidente CICP Maria Francesca Vassallo – è al tempo stesso riconoscimento per la sua caratura di eccellenza artistica riconosciuta in Europa, e partecipazione convinta alla sofferenza di un popolo in un momento difficile della sua storia». Il tradizionale Concerto di Fine Anno a Pordenone, realizzato per la direzione artistica di Franco Calabretto ed Eddi De Nadai, propone un programma che spazia fra pagine musicali di Ciaikovskij (concerto in si bemolle minore op. 23, Polonaise, da Evgenij Onegjn), Glinka (Valse fantasie), Anderson (Sleigh ride), Khachaturian (Valzer mascherade), Bizet (Farandola, da L’Arlesienne) e Granados (Danze spagnole op. 37 , n. 2 Oriental, n. 5 Andaluza, n. 6 Rondalla Aragonesa).

L’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina di Kiev, è la più invitata delle orchestre ucraine nel mondo – Corea del Sud, Iran, Algeria, Italia, Germania, Belgio, Polonia fra i Paesi più frequentati e gode dello status “accademico” per gli alti meriti nella divulgazione della cultura musicale.

La prima esecuzione pubblica della Orchestra Sinfonica della nuova Radio Ucraina, avvenne il 5 ottobre 1929 . L’Orchestra faceva parte della Radio-Teatro ed era formata da 45 musicisti. Il primo direttore stabile dell’ Orchestra è stato il professor Yakiv Rozenshteyn e i componenti erano i migliori musicisti di Kharkov, ex capitale dell’Ucraina.

Share Button

Comments are closed.