13/05/2024

Il Festival Internazionale Nei suoni dei Luoghi, un’inziaztiva di Progetto Musica sostenuta dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dalla Central European Initiative, BCC e Fondazione Friuli, diretto artisticamente dal Maestro Enrico Bronzi, propone nel suo ventesimo anniversario un calendario di 35 concerti qualificati che spaziano sia attraverso vari generi musicali che luoghi suggestivi e storici dell’Euroregione senza confini. E’ un Festival che si caratterizza per una spiccata internazionalità di vicinanza tra Austria, Croazia, Slovenia, Friuli Venezia Giulia e Veneto, essendosi consolidate di edizione in edizione quelle necessarie e virtuose relazioni con istituzioni estere del mondo musicale. Ne parliamo con Loris Celetto, direttore generale del Festival, che abbiamo raggiunto al telefono.

ASCOLTA IL SERVIZIO:

Nei Suoni dei Luoghi ha già proposto diversi appuntamenti fino ad oggi…(le risposte sono ascoltabili nel servizio audio)

Tirando le somme parziali del percorso fino ad oggi?

Tempo bizzarro che, per fortuna non ha scompigliato più di tanto i programmi, ma voi siete oramai sempre pronti con il piano B ad ogni concerto…anche perché la maggioranza degli artisti non proviene proprio da dietro l’angolo…

Nei suoni dei Luoghi va apprezzato non solamente nella sua dimensione musicale in quanto a ricerca e proposizione di talenti ma anche nell’impegno a portare la musica colta e quindi pubblico in luoghi di valore storico e paesaggistico, anche alternativi alle destinazioni più turisticamente scontate. Insomma, per voi, una ricerca nella ricerca..musica e territorio…

Abbiamo parlato di suoni e luoghi al passato…abbiamo già detto che non siamo neanche a metà della proposta 2018…vogliamo citare alcuni prossimi appuntamenti, quelli più vicini d’orologio? per arrivare a quello del 30 agosto, vicino ma non in terra friulana….

Ringraziamo Loris Celetto, direttore generale del Festival Nei suoni dei Luoghi.

ricordando in chiusura che il programma nel dettaglio è consultabile sul sito neisuonideiluoghi.it

A cura di Giafranco Biondi

Share Button

Comments are closed.

Open