18/08/2022

“Per la Regione è fondamentale mantenere un contatto diretto con le comunità italiane in Slovenia e Croazia”.

Lo ha confermato l’assessore regionale ad Autonomie locali e Corregionali all’estero, Pierpaolo Roberti, durante l’incontro con i presidenti dell’Unione italiana e della sua Giunta esecutiva, Maurizio Tremul e Marin Corva, avvenuto a Trieste.

Nel corso della riunione sono stati affrontati numerosi temi, tra i quali la condizione delle scuole di lingua italiana in Slovenia e Croazia, le iniziative a sostegno delle attività svolte dalla comunità italiana e la situazione dell’Università popolare di Trieste (Upt), al momento commissariata.

In merito all’Upt, Roberti ha evidenziato che “l’attuale condizione dell’ente morale sicuramente rende più complessa la definizione delle strategie a supporto della comunità italiana. In quest’ottica, sarà quindi molto importante il ruolo del commissario Garufi”.

Roberti ha quindi precisato che “rispetto al passato, la Regione vuole avere un ruolo primario nel sostegno alle comunità italiane in Slovenia e Croazia, grazie alle quali vengono realizzate molteplici iniziative in numerosi ambiti, dalla cultura all’educazione fino all’economia”.

I rappresentanti dell’Unione italiana hanno infine ringraziato la Giunta regionale per il ruolo recentemente assunto a tutela delle testate giornalistiche delle minoranze linguistiche.

Share Button

Comments are closed.