28/05/2024

L’8 agosto 1916, un giovane militare, il sottotenente romagnolo Aurelio Baruzzi, insieme ad altri 4 temerari, riuscì, con un incredibile colpo di mano, a imprigionare 200 soldati austriaci e a far sventolare nuovamente la bandiera italiana sulla città di Gorizia. Un’impresa straordinaria che
rappresentò una svolta nelle vicende della Grande guerra e che, a cento anni di distanza, sarà ricordata con una serie di iniziative presentate in municipio dal sindaco, Ettore Romoli e dal comandante della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, Ugo Cillo. Le celebrazioni, che inizieranno già il sei agosto, con alcune commemorazioni e la messa sul Monte Sabotino, vivranno il momento clou lunedì 8 agosto con la cerimonia militare in piazza Vittoria, cui parteciperanno anche il sottosegretario alla difesa, Domenico Rossi e il comandante delle forze operative terrestri, Alberto Primicerj, cui seguirà la sfilata di centinaia di militari lungo Corso Verdi, con la presenza dello squadrone del reggimento Genova cavalleria, della compagnia del Terzo Reggimento Genio Guastatori, del drappello a cavallo della prima compagnia del Reggimento logistico Pozzuolo e dello schieramento della Bandiera di guerra del 28° Reggimento Pavia di Pesaro, accompagnati dalla Fanfara della Brigata Pozzuolo. La giornata si concluderà con il concerto della Banda dell’esercito al teatro Verdi. Nelle giornate successive, inoltre, ci saranno conferenze sulla Grande Guerra e, in particolare, sulla Presa di Gorizia. Per l’occasione è stata coniata la medaglia del centenario e ci sarà l’annullo postale su cartoline raffiguranti i momenti più significativi dell’evento.

IL PROGRAMMA

sabato 6 agosto

· h 09.00 in piazza Cesare Battisti, commemorazione a cura della Se­zione
di Gorizia dell’Associazione Nazionale Bersaglieri
· h 10.30 messa sul Monte Sabotino officiata dal Cappellano Militare
della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli” don Sigismondo
Schiavone
· h 17.30 al Sacrario militare di Osla­via, commemorazione a cura della
Sezione di Gorizia dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria

domenica 7 agosto

· h 09.00 al Parco della Rimembranza, cerimonia a cura della Sezione
di Gorizia dell’Associazione Nazionale Finan­zieri d’Italia
· h 15.30 in piazzale Martiri della Libertà (Stazione ferroviaria),
cerimonia or­ganizzata dall’Istituto per la Guar­dia d’Onore alle Reali
Tombe del Phanteon

lunedì 8 agosto

· h 09.50 in piazza della Vittoria, Alzabandiera solenne
· A seguire cerimonia militare con sfilamento lungo le vie della città
· h 16.30 nella Sala Bianca del Comune l’Associazione Internazionale
Regina Elena Onlus consegnerà al sindaco La Medaglia della Carità
· h 18.30 in piazza della Vittoria, Ammainabandiera
· h 20.30 al Teatro comunale “Giuseppe Verdi” (via Garibaldi, 2A),
concerto della Banda dell’Esercito. Ingresso libero.

· dalle h 9.00 alle 13.00 annullo postale nell’atrio del Palazzo comunale
· dalle h 18.30 alle 20.30 annullo postale nel foyer del Teatro “Verdi”

martedì 9 agosto

· h 10.00 in piazzale Martiri della Libertà (Stazione ferroviaria),
deposizione di una corona presso la targa a ricordo dell’impresa del s.
ten. Aurelio Baruzzi
A seguire l’ing. Bruno Pascoli, Presidente dell’Associazione culturale
ISONZO – Gruppo di Ricerca Storica, ricorderà la figura del s. ten.
Aurelio Baruzzi
· h 20.00 nella Sala “Dora Bassi” (via Garibaldi, 7), conferenza sulla
presa di Gorizia tenuta dal col. Livio Ciancarella, Capo di Stato
Maggiore della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, dall’ing.
Bruno Pascoli, ricercatore storico. Modera Umberto Sarcinelli,
giornalista de “Il Gazzettino”

mercoledì 10 agosto

Nella Sala Dora Bassi, a cura dell’Associazione culturale ISONZO e del
Comune di Gorizia, incontri collegati alla mostra allestita in Castello
“1916 – 2016. IL CENTENARIO DELLA PRESA DI GORIZIA”
· h 17.15 proiezione del docufilm “Per non dimenticare Materno”, filmato
presente alla mostra in Castello, con la partecipazione della regista
Francesca Paita
h 18.30 spettacolo storico-musicale dal titolo “1916, gli occhi su Gorizia”
reportage virtuale sulla “Presa di Gorizia” per due Donne, un Giornalista
e Tre Musicisti, prodotto dall’Associazione Lumen Harmonicum

MOSTRE STORICHE

lunedì 25 luglio

· h 18.00 al Museo Santa Chiara (corso Verdi 18), inaugurazione della
mostra itinerante “FEDE E VALORE”, allestita a cura dello Stato
Maggiore dell’Esercito, con la collaborazione del Comune di Gorizia,
della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, dell’Associazione
Nazionale Arma di Cavalleria e dell’Associazione Nazionale Alpini –
Sezione di Gorizia
La mostra sarà visitabile fino al 25 agosto, tutti i giorni (esclusi il
12, 13, 14 e 15 agosto) con il seguente orario: 10-12 e 17-19

fino al 30 novembre

1916 – 2016. IL CENTENARIO DELLA PRESA DI GORIZIA
Al Castello di Gorizia, mostra storica che, attraverso fotografie,
documenti e oggettistica dell’epoca, richiama i fatti bellici
illustrando l’evento che ebbe risonanza a livello propagandistico,
illustrativo e divulgativo in tutti gli Stati coinvolti nel conflitto.
Mostra del Comune di Gorizia, a cura dell’Associazione culturale ISONZO
– Gruppo di Ricerca Storica

Share Button

Comments are closed.