10/06/2024

Un forum intergovernativo a Gorizia e una valutazione sulla possibilità di ospitare anche una seduta del G7. La proposta, presentata attraverso un ordine del giorno dal consigliere regionale Diego Bernardis (Fedriga Presidente) è stata accolta positivamente dall’Esecutivo regionale.

“L’evento della Capitale europea della cultura – spiega Bernardis in una nota – è un’opportunità strategica per consolidare il ruolo di Gorizia come centro diplomatico internazionale, prospettiva ancor più rilevante dopo il riconoscimento del 2025. Bisogna cogliere questa opportunità anche in virtù del fatto che la città continua ad essere un punto cruciale della Mitteleuropa, fungendo da crocevia per diversi popoli, lingue e culture”.

“Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha spesso sottolineato l’importanza dell’evento GO!2025. In particolare – aggiunge l’esponente di Centrodestra – il Capo di Stato ha citato il ruolo fondamentale di Gorizia e Nova Gorica come esempio di collaborazione e pacifica convivenza”.

“Il 2025 non sarà soltanto l’anno della Capitale europea della cultura, ma sarà anche un anno di Giubileo. Questa concomitanza – prosegue Bernardis – offre un’opportunità per favorire e promuovere il dialogo, anche interreligioso”.

“Auspico sinceramente che si possano coinvolgere attivamente anche i Capi di Stato di Italia e Slovenia in un evento a Gorizia. Da questa terra – conclude il consigliere – che ha subito le atrocità della guerra, possiamo promuovere un potente messaggio di pace, fraternità e sviluppo reciproco che va al di là delle differenze, grazie soprattutto alla ricca cultura transfrontaliera ed europea che la caratterizza”.

Share Button

Comments are closed.