27/11/2022

Il sorvolo delle Frecce Tricolori, una notte bianca che si tinge di rosa.
Una mostra fotografica dedicata al mito di Fausto Coppi con una sua bicicletta esposta nel punto ENEL a Palazzo Tergesteo la risalita dei 501 gradini in bike trail della Grotta Gigante, un passaggio delle biciclette storiche dei bersaglieri, davanti piazza Unità d’Italia. La mostra e una pedalata aperta a tutti per ricordare il centenario della nascita di Giordano Cottur.  Queste alcune delle iniziative per accogliere al meglio a Trieste il prossimo primo giugno la tappa finale del 97mo Giro d’Italia, che avrà inizio a Gemona del Friuli e che per la terza volta nella sua storia si concluderà a Trieste. Si calcola che saranno cento mila i visitatori che accoglieranno le ventidue squadre di corridori in rappresentanza di oltre trenta paesi che attraverseranno il Frliuli Venezia Giulia dove sono previste due partenze e due arrivi del Giro. Molta attesa anche per il passaggio sullo Zoncolan.  Sono centosettanta le televisioni di tutto il mondo collegate per seguire i Giro offrendo al Friuli Venezia Giulia una visibilità senza pari.

Share Button

Comments are closed.