01/10/2022

Sulla vicenda di Gianni e Piero che, dichiarandosi pubblicamente eterosessuali, si uniranno in matrimonio a Schio (Vicenza) per ottenere i diritti ( ma sottostare anche ai doveri) della legge sulle unioni civili, prende posizione Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia e leader storico del movimento omosessuale, il quale considera questa scelta una furbata, una truffa morale, anche se legittima dal punto di vista giuridico.

Mancuso sottolinea il pericolo che l’uso strumentale delle norme possa fornire argomenti a chi è contrario alla legge sulle unioni civili anche se, allo stesso tempo, egli ricorda che i matrimoni per convenienza ci sono sempre stati. Mancuso è preoccupato che queste interpretazioni del moderno strumento legislativo danneggino il significato di lunghe battaglie portate avanti per il riconoscimento delle coppie omosessuali.

La preoccupazione di Mancuso non è del tutto comprensibile. Oramai la legge c’è e si applica anche se può essere considerata una conquista o meno, a seconda dei punti di vista, sulla base degli orientamenti etici, politici, culturali.

Indipendentemente dall’omofobia o dalla omosessualità, reputo che la legge apra nuovi scenari che prima erano totalmente preclusi, anche quello della pura e semplice convenienza. Se Gianni e Piero, solo amici per la pelle e non omosessuali, ne vogliono approfittare, lo facciano pure…anzi, visto che la si mette sulla polemica, si facciano avanti anche tanti altri. Non sono truffatori, nè tecnicamente nè moralmente. Sono le critiche di Mancuso che, invece, contengono una intolleranza di fondo verso azioni che , in qualsiasi modo, possano intaccare la sacra simbolicità da dello strumento legislativo. Si può, al massimo, affermare che ci mi ha sorpreso e divertito la tempestività con cui Gianni e Piero hanno individuato ed applicato spazi di legittimo utilizzo della legge. Non per questo gli omosessuali devono sparare sentenze, sentendosi colpiti nell’orgoglio gay. I matrimoni per convenienza ci sono sempre stati…e con questo? nessuno si è mai preso la briga di definire apertamente questo tipo di sposi dei truffatori morali.

GFB

Share Button

Comments are closed.