31/01/2023

Il Progetto regionale per l’odontoiatria sociale è una risposta alle esigenze delle persone più fragili che, per motivi economici o di salute, hanno difficoltà ad affrontare le cure dentistiche. Questo il concetto espresso a Gorizia dall’assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca nel corso del convegno organizzato dall’Aas2 e dedicato al Programma odontoiatrico sociale. Nell’occasione è stata presentata la nuova macchina laser per le cure del cavo orale donata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia all’Ospedale di San Giovanni e San Polo che potrà essere utilizzata anche dalle altre strutture sanitarie del territorio.

La capacità di attivare il Progetto nell’area isontina facendo lavorare insieme gli enti e le istituzioni è stato – come ha detto l’assessore Telesca – l’elemento determinante per consentire oggi di disporre di un sistema che va incontro alle famiglie che non riescono a pagare il dentista ai bambini, agli anziani che non ce la fanno a sostenere i costi delle protesi e a quelle persone che, a causa di qualche disabilità o di una patologia invalidante, sono impossibilitate ad affrontare una terapia dentale ordinaria. Nell’ambito delle prestazioni erogate è previsto anche lo screening  per le neoplasie della bocca che, se diagnosticate in tempo, possono avere un decorso chirurgico e terapeutico con una bassissimo grado di invasività.

“Nella nostra regione – ha sottolineato l’assessore Telesca – tutti i cittadini debbono poter accedere alle cure odontoiatriche”. Oltre allo stanziamento di 1 milione di euro, la Regione ha adottato una visione che mira alla prevenzione anche prevedendo l’aumento del numero di igienisti orali.

Share Button

Comments are closed.