10/06/2024

Definisco un artista colui che riesce a regalare emozioni tramite elaborazioni originali. Possono essere di qualunque genere: oggetti materiali, musiche, espressioni verbali o fisiche, pittura, scultura, fotografia, cinema, scrittura e tante altre creazioni e invenzioni che consentano all’uomo di condividere le proprie idee generando sensazioni negli altri.
Uno dei più grandi artisti codroipesi è Piero de Martin. Artista e docente d’arte che probabilmente in base a come si alza al mattino decide in quale disciplina artistica cimentarsi. Terminata l’attività scolastica di quest’anno, con gli scrutini presso il liceo artistico “Giovanni Sello” di Udine, a seguito del ritrovo di alcuni amici musicisti coi quali ha ripreso di recente la frequentazione, dopo un’esibizione estemporanea a Bertiolo qualche mese fa, si è messo in testa di organizzare alcuni concerti a scopo sociale e, giustamente, per creare le occasioni di suonare insieme a musicisti professionisti che insieme a lui hanno chiamato Soul Orchestra.
L’evento più recente è quello di Codroipo per cercare di aiutare l’associazione Scuola di Musica ad acquistare strumenti per svolgere corsi, Piero de Martin ha messo insieme uno spettacolo musicale senza precedenti con l’Orchestra a Plettro Città di Codroipo, diretta dal maestro Sebastiano Zanetti, ad aprire la serata anche se in versione estiva, leggera, con pochi elementi, che comunque hanno riscosso un notevole consenso. Un gruppo di giovani allievi della scuola (che speriamo continuino a frequentare per raggiungere livelli simili ai loro docenti) hanno interpretato alcuni brani prima di lasciare il palco ai MASqueNADA (professionisti e docenti della scuola stessa) con Marco Locatelli, Jessica Cao, Alberto Codiglia, Nicolas Morassutto, Stefano Presacco. Sebbene non previsto dal programma stampato sulla locandina, una dolce e piacevole sorpresa con le canzoni interpretate da Antonio Masala con la sua chitarra, prima di dare spazio al supergruppo finale: i Soul Orchestra.
Andrea Valentinis, Luigi Tessarin, Gianni Gnesutta, Ettore Venuto, Roberto Guttus, Ivano Castellani, Francesco Basso, Serenella Pegoraro, Bruno Neri, Enrico Medri e lo stesso Piero de Martin hanno suonato brani storici del rock, soul e blues, accompagnando anche l’esibizione di ballerini della scuola Dance Art.
Una grande idea e soprattutto un enorme successo, martedì sera, in piazza Garibaldi a Codroipo, con tantissima gente che oltre a tutti i posti a sedere ha ascoltato la musica rimanendo in piedi o dai tavolini dei bar, affascinata anche dalla magistrale presentazione di Enzo Santese.
Un grande aiuto per la scuola di musica di Codroipo con uno spettacolo che ha riscontrato l’approvazione di tutti, dagli spettatori ai ristoratori, dai musicisti all’organizzatore. Unica nota “negativa” rivolta da molti a Piero de Martin dopo l’evento è che avvenimenti simili dovrebbero ripetersi più spesso.
Nell’intervista de Martin ha voluto ringraziare tutti i partecipanti e l’assessorato alla cultura del Comune di Codroipo, ma soprattutto l’ufficio tecnico che ha dato il massimo per la concreta realizzazione della serata, montando il palco e tutte le strutture necessarie.
Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.

Open