17/06/2024

Inevitabile presentare un’artista presentando la sua scheda biografica, leggendo la quale si rimane basiti scoprendo le carte di Elsa, che ancora risulta un personaggio di nicchia, nonostante i riconoscimenti.
Cantante, autrice, educatrice professionale e musicoterapista, diplomata in musica jazz col massimo dei voti e la lode presso il conservatorio di Klagenfurt (Austria) studia presso il biennio specialistico di musica jazz ad Adria (RO). Dal 2010 studia vocalità con la M° Franca Drioli. Attualmente sta studiando composizione e arrangiamento con il M° Valter Sivilotti e sta frequentando il laboratorio sperimentale di Ricerca Musicale con il pianista e improvvisatore Stefano Battaglia.
Nel 2005‐2006 è stata allieva di Iat Gong (Istituto per le arti tradizionali), la scuola biennale di arti tradizionali con sede a Genova, diretta dall’etnomusicologo Davide Ferrari, dove ha studiato con personalità di livello mondiale quali Tran Quang Hi, Friedrich Glorian, Tapa Sudana, Joji Hirota, Tadashi Endo. Dal 2003 al 2008 è stata corista e solista nel FVG Gospel Choir.
È impegnata inoltre nella ricerca del patrimonio musicale etnico del Friuli, che la vede coinvolta in progetti musicali di ripresa e reinterpretazione del repertorio friulano dall’antichità, oltre che nella scrittura di brani originali.
Oltre all’attività compositiva Elsa canta in diverse formazioni musicali di jazz e musica improvvisata. Nel 2006 è si è esibita presso il Festival internazionale jazz delle Canarie, come ospite della cantante brasiliana Rosa Passos.
Ha partecipato a workshop di canto, vocalità e presenza scenica condotti da Cheryl Porter, David Massey, Bob Singelton, Norma Winstone, Roberta Gambarini, Cinzia Spata, Judy Niemack, Bob Stoloff, Lucilla Galeazzi, Elisa Turlà, Javier Romero, Matteo Belli, Walter Mramor; a numerosi Festival e concorsi musicali (Premio “Bianca D’Aponte” 2008 ,“Tra Musica e Parole” 2009, Premi Friul 2008, “Suona la poesia 2010”, “Festival della Canzone friulana” 2010, 2012, “Premio Parodi” 2012, “Premio Bindi”2013, “Biella Festival” 2013), a laboratori di teatro (“Mitico!” sotto la guida di Rita Maffei) a importanti rassegne musicali (“Festival del jazz friulano”, “UdinEstate”, “Corti e giardini in musica”, “Musica in Villa”, “SottoToni”, “Festival Jazz di Linz”,”Carniarmonie”, “Folkest”, “Nei suoni dei luoghi”, “Rokovanje kultur – La cultura in una stretta di mano – Culture in t’une strete di man”, Vinilmania”, “Note Nuove”, “Canzoni di Confine”, ”Rebeccu Film Festival”, ”European Jazz Expo”, “Sonal’aba”, “Madame Guitar”, “Trimpanu Festival”, “Acoustic Guitar Meeting”), Convegni nazionali (“Lingue d’Italia 2013”), TV internazionali (Rai 2, Rai3, RaiWorld, Telefriuli, Telepordenone, Tv Koper, Tv Slo, Videolina) e Radio (Radio1 Rai, Radio 3, Radio Koper, Radio Città Futura, Radio InBlu, Radiolina, Radio Popolare, Radio Abracadabra, Radio Voce Spazio e altre emittenti locali e nazionali).
Nel 2012 e nel 2013 è stata invitata come testimonial della Regione Friuli Venezia Giulia presso la fiera BIT di Milano. Ha composto musiche per spettacoli teatrali diretti dall’attore‐regista Alessandro Mistichelli (“Secab, societât eletriche”, “Life‐c’è sempre una possibiità”). È musicista rappresentante il Friuli Venezia Giulia nel progetto “Porta parola‐ ambasciatori in musica”, ideato dal giornalista Sandro Petrone. Per questo progetto è stata ospite nel 2009 presso il Ministero dei Beni Culturali, nel Convegno dedicato alla Diversità Culturale ed ha tenuto concerti all’estero durante la settimana della lingua italiana (2010). È stata ospite nel mese di giugno 2009 della trasmissione Rai.it su Rai2. Il brano Dentrifûr è stato inserito nel cd ufficiale del MEI 2009.
ernIMG_3387Le è stato assegnato il Premio Donna 2010, riconoscimento conferitole dall’ Associazione Fidapa, movimento d’opinione con l’obiettivo di promuovere la donna in tutta la sua complessità. Dal 2008 svolge il ruolo di insegnante di Canto moderno e jazz presso la scuola di musica “Città di Codroipo”. Dal 2010 tiene laboratori di vocalità presso “l’Accademia Sperimentale di teatro della Carnia”. Dal 2012 svolge l’attività di Musicoterapia presso la scuola di musica Music‐Art a Udine.
Ha partecipato come cantante solista nello spettacolo diretto dal M° Valter Sivilotti “La cultura in una stretta di mano” in occasione del festeggiamento del trentesimo anno del Kulturni Dom (Gorizia) dedicato alla multiculturalità della regione Friuli Venezia Giuliia.
È protagonista dello spettacolo “Note di un inviato” del giornalista Sandro Petrone, con cui si sta svolgendo un tour di presentazione sul territorio nazionale.
Ha duettato con il cantautore Giò di Tonno (“Notre Dame de Paris”, “I promessi sposi”, “Tale e quale show”) in occasione del concerto di beneficienza per l’Emilia “Sotto lo stesso cielo”, presentato dal musicista e regista Marco Caronna, con la direzione artistica e l’orchestrazione di Valter Sivilotti.
Collabora con il pianista ethno-jazz armeno Karen Asatrian, vincitore nel 2007 del Grammy per il miglior album di musica armena. Recente la partecipazione alla rassegna “Canzoni di Confine” (gennaio 2013), in cui è stata protagonista assieme a Giò Di Tonno e Marco Caronna nello spettacolo “Talk Radio”, la cui direzione d’orchestra e arrangiamenti è di Valter Sivilotti.
Nel maggio 2012 è stato pubblicato il cd a suo nome intitolato “vERsO”, contenente brani di sua composizione accanto a melodie popolari friulane, arrangiato dal chitarrista Marco Bianchi e prodotto Alberto Roveroni ed Effettonote di Milano. L’album vERsO è stato finalista delle Targhe Tenco nella sezione “Opera Prima” (2012), secondo il giudizio di 200 giornalisti.ernIMG_3425
Il CD si è inoltre classificato 3° al “Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale italiana” (2013), il più importante riconoscimento discografico per la musica tradizionale/etnica/world in Italia. Vincitrice assoluta del Premio Parodi 2012, dedicato alla world music, del Premio della Critica, Premio Miglior Musica e Premio assegnato dalla giuria dei bambini.
Ha ricevuto la menzione speciale per la “migliore interpretazione” conferita dalla giuria di esperti musicali alla finale del Premio Bindi 2013. Si è classificata al 2° posto al Biella Festival 2013. La cantautrice si fa apprezzare dal grande pubblico aprendo concerti come supporter per artisti tra cui Alice, Al Di Meola e Antonella Ruggiero.
Uno spettacolo di musica, immagini e narrazione per presentare la sua opera prima , il cd vERsO, in cui la cantautrice Elsa Martin esprime l’intenso e complesso mondo friulano di oggi come sintesi fra tradizione e innovazione. Sold out per lo spettacolo presentato il 19 maggio 2015 al Teatro San Giorgio di Udine, evento in cui Elsa Martin ha portato in scena queste due anime che si intrecciano nel suo universo artistico grazie alle doti sia di straordinaria interprete, sia di autrice. A tenere il filo del racconto, l’inviato e conduttore del Tg2 Sandro Petrone, ideatore di “Ambasciatori in musica”, il progetto nato per inviare i musicisti di qualità a rappresentare la cultura italiana all’estero e nel quale la cantautrice friulana è coinvolta in rappresentanza del Friuli Venezia Giulia.
I 13 brani del cd, sei della tradizione, sei originali e una cover, si trasformano in spettacolo “multiarte”, dall’omonimo titolo vERsO, progettato assieme al chitarrista, compositore ed arrangiatore Marco Bianchi, e rappresentato con l’intervento di diversi artisti, come Lucia Clonfero al violino, Luigi Vitale al vibrafono, Marco Privato al contrabbasso ed Emanuel Donadelli alla batteria.
ernIMG_3473Musica e immagini che si alterneranno a momenti teatrali, grazie alla voce narrante dell’attore Alessandro Mistichelli . Dei sei brani della tradizione presenti nel cd vERsO, tre sono riletti e interpretati da Elsa Martin in base a un’attenta considerazione sulla loro origine ed evoluzione. Gli altri tre sono cantati da un trio femminile di canto spontaneo, il Trio vocale di Givigliana.
I sei brani originali in friulano e italiano invece, sono stati composti da Elsa Martin, assieme a Stefano Montello (testi) e Marco Bianchi (arrangiamenti). Infine una cover, la Ninna Nanna di Bruno Lauzi, omaggio al grande cantautore italiano.
Tradizione e innovazione convivono e dialogano: la prima diviene punto di partenza, radici profonde, materiale ricco a cui tornare con sguardo e orecchie attenti, poiché solo la propria lingua d’origine è in grado di tradurre certi sentimenti e stati d’animo profondi. La seconda rappresenta il verso, la direzione da intraprendere, facendo tesoro di ciò che siamo stati: ecco il perchè del titolo “vERsO”, termine che racchiude il verbo “ero”, chiaro riferimento al passato, ma che nel complesso significa direzione, orientamento, tensione.
Le tracce del cd “vERsO”, sono state prodotte da Alberto Roveroni ed Effettonote di Milano e registrate presso Effettonote (MI), Chelalè (UD) e Qrecording studio (MI). In esse passato e presente rivivono e convivono, generazioni musicali differenti si sorridono e la storia continua. Si racconta ciò che si era, ciò che si è, ciò che si vorrebbe diventare: tensione vibrante, vERsO.ernIMG_3432
Presentato giovedì 25 febbraio 2016 nel Salone del consiglio provinciale di Udine, il CD “Amôrs” edito dall’associazione culturale Colonos in collaborazione con la Provincia di Udine. La pubblicazione costituisce la fase conclusiva di un progetto musicale ideato e diretto da Renato Miani, uno dei più ispirati compositori regionali, che ha tradotto in raffinati lieder per voce e pianoforte le liriche della raccolta “Amôrs” di Pierluigi Cappello.
Dopo i saluti dell’on. Pietro Fontanini, presidente della Provincia di Udine, e di Federico Rossi, direttore artistico dei Colonos, interverranno il critico letterario Mario Turello, che esporrà il valore poetico e letterario della silloge, e il maestro Renato Miani, che illustrerà l’idea e il percorso creativo dell’opera, mentre spetterà al critico musicale Nicola Cossar il compito di svolgere la recensione critica dal punto di vista musicale.
Il CD “Amôrs” contiene 13 canzoni, che sono state presentate per la prima volta nell’ambito di Avostanis 2015 con l’esecuzione dei giovani talenti friulani Elsa Martin (voce) e Matteo Andri (pianoforte), per essere poi registrate presso il prestigioso studio internazionale di Stefano Amerio. Costituiscono una collana di perle musicali di rara ispirazione, in cui si fondono diverse fonti di ispirazione, tra ”sacro e profano”, dalla musica leggera alla liederistica tedesca, senza escludere sfumature jazzistiche. Le composizioni nascono con un movimento spontaneo dai suoni evocati dagli stessi testi poetici, consentendo all’autore di creare un mondo onoro particolarmente ricco di suggestioni e musicalmente articolato.
Ora è tempo di novità per Elsa Martin (voce) e Stefano Battaglia (pianoforte), che saranno ancora insieme in un evento molto importante. Condividerà il palco uno dei pianisti e compositori più ispirati della scena internazionale, nome di punta della prestigiosa etichetta discografica tedesca ECM.
Dopo aver lavorato a 4 mani con questo artista alla realizzazione di Sfueâi, un omaggio in musica ai poeti del Friuli contemporaneo, un sogno che diviene realtà e che le piacerebbe condividere assieme ai friulani e non solo con una tournee. Il tour di Sfueâi avrà inizio proprio con un appuntamento nel Medio Friuli. Sabato 18 febbraio alle ore 20.45 presso l’Auditorium di Talmassons (UD)
Un evento da non perdere per alimentare lo spirito e l’orgoglio di friulani e italiani, riconoscendo le ottime qualità di Elsa Martin, nonostante non appartenga ai giochi televisivi che propongono mediocrità spettacolari. I grandi artisti esistono e sono sempre esistiti anche prima e senza le falsità televisive.
Marco Mascioli

 

Share Button

Comments are closed.