01/04/2024

L’uso di uno strumento web-GIS (cioè di un sistema informativo geografico su web) per la gestione dei siti industriali dismessi sarà presentato nel corso di un seminario transnazionale che si è tenuto nella mattinata di giovedì 9 novembre a Venezia presso il Palazzo della Regione-Grandi Stazioni. Il seminario rientra nell’ambito del progetto europeo “GreenerSites – Riqualificazione ambientale delle aree industriali dismesse nell’Europa Centrale”, di cui la Regione del Veneto (Assessorato allo sviluppo economico e alla riconversione del polo industriale di Porto Marghera e Direzione Ambiente) è partner con il Comune di Venezia nel ruolo di coordinatore. Il progetto, che vede anche la partecipazione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Porti di Venezia e Chioggia, punta a focalizzare le prospettive di riqualificazione produttiva e funzionale di Porto Marghera.

“GreenerSites” (già Resites) – finanziato con circa 3,8 milioni di euro, di cui 389.380 euro alla Regione del Veneto, nell’ambito del programma Interreg Central Europe – vede la partecipazione di 11 partner di 5 paesi diversi dell’Europa centrale: Italia, Slovenia, Croazia, Germania e Polonia. Obiettivo generale è lo sviluppo di strategie comuni e linee guida per la riqualificazione ambientale e la riattivazione di siti industriali al fine di migliorarne la gestione ambientale e rendere le aree urbane limitrofe luoghi più sicuri, puliti e vivibili. E’ prevista, tra le altre, anche la realizzazione di tre azioni pilota nell’area di Porto Marghera da attuare in sinergia tra Regione, l’Autorità di Sistema Portuale e il Comune di Venezia.

“Il progetto – fa rilevare l’assessore regionale Roberto Marcato – rappresenta un’importante opportunità per contribuire ad attivare processi di riqualificazione ambientale ed economica nell’area di Porto Marghera, a conferma dell’impegno che l’amministrazione regionale sta mettendo nel sostenere lo sviluppo e la valorizzazione delle potenzialità e delle specificità di quest’area”.

Lo strumento web-GIS di GreenerSites, presentato a Venezia con la presenza di esperti nel settore della bonifica ambientale di livello internazionale, è un sistema di informazione sito-specifica per la collaborazione online delle autorità pubbliche che si occupano della riconversione di aree dismesse. Include le mappe e le informazioni sul contenuto e sulla posizione dei dati originali sulla contaminazione, consentendo la ricerca, il recupero automatico dei dati e la possibilità di creare ed esportare schede informative. Al seminario sono stati invitati i tecnici degli enti e degli organismi a vario titolo interessati allo sviluppo e alla riqualificazione di Porto Marghera.

Share Button

Comments are closed.