30/11/2022

Un omaggio ai Caduti e un ricordo particolare del maresciallo Silvio Mirarchi, ucciso in servizio nei giorni scorsi a Marsala (Trapani), ha caratterizzato a Udine la cerimonia del 202/o anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri nella caserma ‘Attilio Basso’, sede della Legione Carabinieri ‘Friuli Venezia Giulia’. Alla cerimonia, oltre al Comandante della Legione, generale Vincenzo Procacci, erano presenti le massime autorità civili e militari regionali, tra i quali il generale Luigi Federici, già Comandante generale dell’Arma. A conclusione della celebrazione sono state consegnate undici ricompense a militari dell’Arma che si sono distinti particolarmente nelle attività di servizio. Forniti anche i dati sull’attività dell’Arma. Nel periodo dal 1° maggio 2015 al 30 aprile 2016 i reparti dell’Arma dislocati nella regione hanno segnalato all’Autorità giudiziaria 7179 persone e ne hanno tratte in arresto 715 ma, soprattutto, hanno perseguito più di 25mila reati (26.220), che corrispondono a circa il 71% delle denunce complessivamente presentate a tutti i reparti e uffici delle Forze di polizia della regione. Quasi 360mila le persone identificate e quasi 260mila i veicoli controllati. I Nuclei Radiomobili hanno effettuato 3500 interventi e arrestato 128 persone. I servizi dedicati alla vigilanza stradale hanno richiesto l’impiego di 60.000 pattuglie che hanno accertato 13.479 infrazioni al Codice della Strada. Sul piano dell’infortunistica, sono stati invece rilevati 561 incidenti, che hanno causato il decesso di 5 persone e il ferimento di altre 350. Nell’attuale contesto risulta di particolare rilievo l’attività di contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina lungo la rotta balcanica, svolta in particolare dai comandi dell’Arma posti a ridosso dei confini nazionali. Tale attività ha portato al rintraccio di 1.024 clandestini ed all’arresto di 23 persone per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. L’Arma, anche in questa regione, ha svolto un’attività altamente qualificata nei comparti di specifica competenza, come dimostrano le 1.139 ispezioni effettuate dal Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Udine, nel corso delle quali sono state accertati 704 illeciti amministrativi con sanzioni per complessivi 490.000 euro, 796 illeciti penali con il deferimento all’Autorità Giudiziaria di 178 persone. Intensa anche l’attività del NOE con 133 controlli, 67 persone deferite all’Autorità Giudiziaria e sequestro di beni per 3.680.000 euro. Il quadro è completato dall’azione svolta dai quattro Nuclei Ispettorato del Lavoro con 510 ispezioni, il deferimento all’A.G. di 37 persone e la contestazione di sanzioni amministrative e penali per più di 550 mila euro, l’individuazione di 715 lavoratori irregolari di cui 170 “in nero”. Dal 1° maggio 2015 al 30 aprile 2016 sono rimasti feriti nel corso del servizio 35 militari.

Share Button

Comments are closed.