29/11/2023

L’ennesimo affronto arriva dalla bocca di una sedicente e riciclata giornalista televisiva   ( purtroppo volto noto della televisione egiziana Al Arabiya ) certa Rania Yessin che, se pilotata nelle sue infamie televisive dal regime ( e non è improbabile ), contribuirebbe all’ulteriore peggioramento dei rapporti tra Italia ed Egitto, alla luce del non risolto caso di Giulio Regeni.
Definendo l’Italia un paese di bande mafiose, etichettando come provocatorie le ipotesi formulate intorno all’omicidio, ritenendo il caso sollevato a livello internazionale il frutto di un complotto dell’occidente, l’ex attricetta invita l’Italia a non rompere le cosiddette e manda all’inferno Regeni. E intanto, caso grave, le autorità egiziane hanno aperto un’inchiesta sul responsabile dell’ufficio di corrispondenza dell’agenzia Reuters in relazione al caso Regeni. Proprio citando questa inchiesta la improvvisata giornalista ha preso le mosse per le sue offensive considerazioni televisive.

GFB

Share Button

Comments are closed.