18/05/2024

Grandissima partecipazione all’assemblea ordinaria dei soci della Bcc Pordenonese, svoltasi domenica 20 maggio, al padiglione 8 della Fiera di Pordenone. Sono intervenuti 945 soci che hanno avuto modo di ascoltare la lettura dei dati di bilancio dai quali emerge la fotografia di una banca solida e radicata nel territorio. L’utile ha superato 3,2 milioni di euro, le masse amministrate (raccolta diretta, indiretta e gestita) sono aumentate di 23,4 milioni di euro e i crediti alla clientela sono cresciuti del 3,5%. Prosegue la crescita della compagine sociale che ha raggiunto al 31/12/2017 quota 11.240 soci, su oltre 41.100 clienti.

L’ Assemblea ha visto la presenza anche del neo Vice Presidente della Regione Riccardo Riccardi che nel suo intervento ha riconosciuto gli ottimi risultati ottenuti dalla Bcc Pordenonese e ha sottolineato il ruolo centrale della Banca nell’economia del Nord Est. Ha altresì dichiarato che l’amministrazione regionale appena insediata avrà un occhio di riguardo per l’area pordenonese al fine di garantirle l’identità che merita.

La vicinanza del mondo del Credito Cooperativo è stata testimoniata dal Presidente di Federasse Augusto dell’Erba e dal Presidente della Federazione delle Bcc del Fvg Graffi Brunoro. Augusto dell’Erba ha sottolineato che “Bcc Pordenonese supporta l’economia locale, gestisce una Fondazione e una Associazione attivissime sul sociale, ha creato un nutrito gruppo giovani coeso e intraprendente, riesce ad avere assemblee partecipate come questa, con quasi 1000 soci presenti…”.

La partecipazione delle Istituzioni politiche e delle associazioni di categoria è stata folta grazie anche alla presenza del Sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani, del Sindaco di Azzano Decimo, Marco Putto e del Sindaco di Pramaggiore, Fausto Pivetta. Ciriani ha sottolineato che “la Pordenonese non è la Banca del territorio, come dicono ormai tutte le banche, ma la Banca per il territorio”. Anche Colussi Margherita, Presidente dell’ASP Solidarietà – Mons. Cadore ha ringraziato la Banca per il suo continuo sostegno a questa importante struttura che eroga servizi ai comuni di Azzano Decimo, Fiume Veneto, Chions e Pravisdomini.

Significativo anche l’intervento di un Socio che ha detto testualmente “qui si respira aria buona, aria di amicizia e di solidarietà, non si avverte l’odore dei soldi”, frasi che la dicono lunga sul rapporto che questa banca ha saputo creare con la sua base sociale.

Il Presidente Walter Lorenzon, dando lettura della relazione degli amministratori sulla gestione 2017, ha sottolineato che i principi che hanno ispirato il Piano Strategico aziendale del prossimo triennio sono quelli di sempre, ovvero la cooperazione, la mutualità e il localismo, a riprova della volontà della banca di essere fedele ai suoi valori pur nella complessità dei tempi che stiamo vivendo.

“Il nostro modo concreto di fare banca- ha detto Walter Lorenzon – è stato apprezzato anche in Veneto, dove consolideremo la nostra presenza con l’apertura, entro l’estate, di uno sportello virtuale a Jesolo e di uno sportello Bancomat evoluto a Eraclea Mare”.

Grande il sostegno alle Comunità locali, ha precisato il Vice Presidente Mauro Verona con oltre 482.000 euro per 490 erogazioni – Oltre 3,8 milioni negli ultimi 5 anni – a favore del mondo dell’associazionismo, del volontariato, della scuola, del sociale e delle istituzioni del territorio, senza contare il sostegno somministrato al tessuto sociale tramite l’operato della Fondazione Bcc Pordenonese e dell’Associazione San Pietro Apostolo onlus.

Cresce la progettualità a favore dei giovani ha riferito il Vice Presidente Vicario Giuseppe Amadio, come dimostrano le collaborazioni con il Consorzio Universitario, di cui lo stesso è Presidente, e giovani start-up come Taskhunters, per citarne alcune.

Il Direttore Generale Gianfranco Pilosio conferma che la Bcc Pordenonese dimostra di essere una banca solida e in salute, dato che emerge anche dalla recente ispezione della Banca d’Italia e dalla permanenza al primo posto, per volumi espressi, tra le attuali 10 Bcc del Friuli Venezia Giulia.

Anche il Presidente della Fondazione Giancarlo Zanchetta ha preso la parola, illustrando i principali interventi che hanno caratterizzato il passato esercizio, soffermandosi in particolare sulla nascita degli studi medici solidali a Pordenone e sulle iniziative rivolte al mondo giovanile.

Molto bello anche l’intervento collegiale dei giovani della Consulta Young Bankers, i quali hanno presentato il resoconto delle numerose iniziative fatte ed in corso. La portavoce, Elisa Zanol ha anche annunciato, con orgoglio, che l’VIII Forum Nazionale dei Giovani Soci delle Bcc si terrà proprio nella nostra regione, a Trieste, il prossimo settembre.

Tra le altre novità annunciate dal Presidente Lorenzon in assemblea, una importate azione di sensibilizzazione alla tematica della previdenza complementare, con un bonus di 10 euro per ogni socio presente in assemblea, il lancio della nuova Bcc Pordenonese APP, disponibile su android e su Ios, per comunicare con i soci di tutte le età che vogliono essere sempre aggiornati via smartphone e la nuova convenzione Bluenergy, per risparmiare sui costi di luce e gas.

Non sono mancati momenti di festa, come la premiazione dei Soci che hanno raggiunto i 35 anni di fedeltà alla Banca e quella dei vincitori del riuscitissimo contest fotografico social “cattura la primavera”, promosso dalla Bcc. Scopo del contest era mettere in luce la straordinaria bellezza e unicità del territorio di operatività della Banca, che va dai monti al mare, attraverso gli scatti fotografici dei soci e clienti della Bcc. Vincitori, nell’ordine, sono risultati, Lorena Turchetto (vincitrice anche dei precedenti “cattura l’autunno” e “cattura la magia del natale”), Manuela Pavan, Riccardo D’Odorico, Sonia Zanchetta ed Eugenia Sermann.

Share Button

Comments are closed.