22/02/2024

Il Baskin è una nuova disciplina sportiva che già dal nome promette Basket Inclusivo. Un regolamento con dieci regole che sembrano poche, ma sono molto precise. Per chi non lo ha mai visto giocare salta subito agli occhi il fatto che tutto il Baskin è concepito per l’inclusione. Dinamico, imprevedibile e soprattutto spettacolare, l’incontro si svolge in un campo di pallacanestro regolamentare, ma con due canestri doppi al centro campo, oltre ai classici tabelloni.

Un nuovo sport pensato per consentire a persone di ogni età, ogni sesso, normodotati e disabili di giocare nella stessa squadra. In verità, come in ogni sport di squadra, ci sono ruoli ben precisi in cui giocare e tra cui i ruoli 1 e 2 ricoperti da giocatori che occupano un’area di rispetto particolarmente stabilità per rendere la piena inclusione possibile e da cui si tirano i tiri liberi.

In effetti, il Baskin permette la partecipazione di giocatori con qualsiasi disabilità fisica o mentale. L’unica cosa che deve accomunare tutti gli atleti in campo è la passione per il canestro e la voglia di vincere. Nella prima giornata di campionato, girone Silver, la passione non è mancata, sia in campo sia sugli spalti.

Se lo scorso anno è iniziato il primo campionato con solo tre squadre regionali a disputarsi il titolo, quest’anno sono addirittura nove e le hanno divise in due gironi, Gold e Silver.

Il girone “Gold” darà la possibilità di continuare il percorso verso le “final eight” a “lo Zio Pino 1” di Udine, prima squadra in regione, “Bazinga” Trieste, “K-Ros Over” Pasiano di Pordenone e “Interclub” Muggia.

Il girone “Silver” con cinque squadre: “Energy Baskin” Portogruaro, “Zio Pino 2” e “Zio Pino 3” di Udine, Tolmezzo e “Carpe Diem” Turriaco (GO).

Il 13 marzo 2022 si è giocato al PalaMarson di Turriaco (GO) con Portogruaro e “Zio Pino 3” con vittoria dei veneti e a seguire “Carpe Diem” e “Zio Pino 2”, ma non parliamo di risultati, però i cestisti di casa della neo costituita Carpe Diem Turriaco hanno stravinto meritatamente!

Doveroso tributare il giusto spazio agli sponsor di questo nuovo sport in cui il rispetto è al primo posto. La squadra di casa a Turriaco e, al momento unica squadra della provincia di Gorizia, ringrazia Paolo Grossa, Amministratore Unico di Percorso Sicurezza e il Direttore Generale Gino Pastorutti di Boato International di Monfalcone (GO) ai quali sono state consegnate le magliette ufficiali della squadra. 

Tra gli spettatori due personaggi che sembravano poco raccomandabili, capelli lunghi e trasandati, si facevano notare subito. Erano Maxino e Uolter, che molti definiscono comici arrivati da Trieste, ma in verità sono due eccellenti artisti che sono riusciti a sbalordire tutti i presenti interpretando alcuni brani tra il penultimo e l’ultimo quarto di gioco, oltre a diverse battute.  

Insomma una domenica dedicata al Baskin che è stata uno spettacolo incredibile con lo sport più inclusivo che ci sia, la passione e la soddisfazione da parte di tutti (abbraccio finale di tutti i giocatori, vincitori e non), mentre tra un incontro e l’altro sono state proiettate alcune testimonianze di grandi dello sport che hanno voluto essere presenti (anche se solo virtualmente) come il giornalista sportivo Leo Turrini (per i quotidiani il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) e il famoso pilota di moto Edi Orioli, oltre all’esibizione artistica di Uolter e Maxino. 

Share Button

Comments are closed.

Open