09/07/2024

Di Marco Mascioli 

Alla presenza di Sergio Emidio Bini, assessore regionale alle attività produttive e turismo del Friuli Venezia Giulia, Massimo Ritella, direttore regionale Crédit Agricole FriulAdria, Luciano Nonis, direttore Fondazione Friuli, Renata Capria D’Aronco, Presidente Club per l’Unesco di Udine, William Del Negro, Presidente IO CI VADO APS, delegato all’inclusione per il Club per l’Unesco di Udine, ha presentato Percorsi Inclusivi, alla scoperta del Friuli Venezia Giulia, che vede la regione come apripista del progetto che, nuovo nel suo genere in Italia, porta alla valorizzazione del territorio e alla promozione del patrimonio turistico-culturale del Friuli Venezia Giulia proponendo itinerari esperienziali pensati a misura di tutte e tutti grazie a soluzioni tecnologiche e innovative e al coinvolgimento dei portatori di interesse.

Il progetto dell’associazione di promozione sociale IO CI VADO, che sarà realizzato grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Crédit Agricole FriulAdria, Fondazione Friuli e in collaborazione con Club per l’UNESCO di Udine e Federazione Regionale Campeggiatori, vede il patrocinio di Promoturismo FVG e dei Comuni di Maniago, Spilimbergo e Villa Santina. 

Non si tratta solo d’indicazioni per persone con disabilità, bensì di un sito web che consentirà a tutti di scegliere la soluzione migliore per visitare i luoghi d’interesse scegliendo il percorso migliore in base alle proprie esigenze. Per esempio tra le note presenti ci sono gli ascensori, i lavatoi per neonati, le porte agevoli per carrozzine e passeggini, i dislivelli presenti, l’accessibilità con animali e tante altre indicazioni che saranno indispensabili per genitori, anziani, disabili e tutti coloro che volessero organizzare una gita valutando tutte le possibili difficoltà e le alternative. 

Il progetto è rivolto a tutti quei turisti e residenti che, quando si spostano, hanno delle specifiche esigenze di accessibilità: legate all’età (famiglie con bambine e bambini, persone anziane), a disabilità (motoria, cognitiva, sensoriale) oppure al fatto di portare con sé il proprio animale domestico. 

Percorsi inclusivi, alla scoperta del FVG prevede la realizzazione di un sito web in cui poter conoscere in anteprima i luoghi, le tipicità e l’offerta del Friuli Venezia Giulia già nella fase di organizzazione della vacanza o visita. Sul portale, totalmente fruibile da chiunque, saranno descritti i luoghi, i siti di interesse turistico-culturale e gli eventi, includendo le informazioni di accessibilità. Tramite dei filtri relativi alle esigenze di accessibilità selezionabili dall’utente, prima della visita saranno proposti degli itinerari di diverso tipo per visitare i luoghi. Sul posto, poi, le persone avranno a disposizione delle guide interattive online che consentiranno di effettuare l’itinerario seguendo il percorso più adatto alle proprie necessità e di fruire dei contenuti turistici in diverse modalità (testo semplificato, audiodescrizioni per non vedenti, etc.). Sul sito, inoltre, saranno segnalati anche gli eventi per tutti organizzati nelle diverse località del Friuli Venezia Giulia interessate dal progetto.

Uno degli elementi innovativi consiste nella possibilità di pianificare la visita prima di partire grazie agli strumenti e alle informazioni presenti sulla piattaforma. Considerate tutte le informazioni acquisite, la persona potrà scegliere cosa è più adatto a sé, in accordo con le proprie esigenze di accessibilità. In questo modo viene arginato il rischio che le persone incorrano in situazioni spiacevoli o frustranti a causa di un ambiente non compatibile con le proprie necessità di accessibilità o rinuncino a fare nuove esperienze.

La prima fase del progetto sta vedendo il coinvolgimento di alcuni Comuni del territorio: Maniago e Villa Santina saranno le prime località ad essere “mappate” e dove si identificheranno gli itinerari a seconda dei diversi tipi di esigenze di accessibilità delle persone. L’obiettivo, in una seconda fase, è estendere il progetto all’intero territorio regionale, grazie all’adesione del maggior numero dei Comuni del Friuli Venezia Giulia. Fondamentale è la collaborazione con le associazioni portatrici di interesse con cui si tracceranno le esigenze specifiche al fine di poter mappare con completezza i luoghi e offrire versatilità all’esperienza proposta poi sulla piattaforma. Il portale sarà online a fine anno con le prime località coinvolte nel progetto e si arricchirà di nuovi contenuti e itinerari nel 2023.

Per ulteriori informazioni su IO CI VADO aps: www.iocivado.org; mail: info@iocivado.org; telefono e WhatsApp: 0432 1630037 

Share Button

Comments are closed.