03/02/2023

Di Marco Mascioli 

Probabilmente la più importante organizzazione in Friuli Venezia Giulia che, oltre a fare della sicurezza nelle aziende il proprio lavoro, si occupa di formare giovani e lavoratori, ma realizza anche progetti concreti di elevato valore sociale.

Percorso Sicurezza con Paolo Grossa gestisce un network in continua espansione in cui sono incluse alcune delle più grandi aziende del Friuli Venezia Giulia che, grazie a lui, svolgono la formazione obbligatoria per la sicurezza sul lavoro e non solo, attività di consulenza specifica e sviluppano, concretizzandoli, progetti per la diffusione della consapevolezza all’interno degli istituti scolastici come la giornata di addestramento per bambini nel percorso “Più sicuri giocando”, con Friuli Antincendi, Nuova Basket Isonzo e LifeCare Accademy, hanno organizzato una giornata formativa a San Canzian d’Isonzo, dedicata ai bambini e ragazzi tra i 5 e i 14 anni in cui hanno imparato sia come spegnere un incendio, sia come telefonare alle forze dell’ordine, sia come usare il defibrillatore.

A proposito di defibrillatori, sempre grazie a Percorso Sicurezza tante aziende hanno acquistato a condizioni vantaggiose, un apparato salvavita installato nelle loro sedi, che ora sono a disposizione di 3.500 persone.

Poi c’è la fondazione e sponsorizzazione della squadra di Baskin, cioè il basket inclusivo in cui giocano atleti abili e disabili, oltre alla barca a vela TOD Anywave Junior, dove giovani atleti possono cimentarsi in questo sport. 

Altra iniziativa a favore dei giovani maggiorenni frequentanti classi quinte delle superiori è stata la giornata presso l’autodromo di Mariano del Friuli (GO) in cui hanno imparato a guidare in sicurezza e a come intervenire in caso d’incidente; questa iniziativa sarà stabilmente presente nel percorso didattico scolastico.

Diverse poi le iniziative per titolari, manager e responsabili / addetti del servizio prevenzione e protezione nelle aziende con conferenze in cui hanno condiviso le norme e le leggi che devono essere rispettate riscuotendo sempre grande successo. 

A causa delle limitazioni imposte dalla pandemia, lo scorso anno non si è tenuto l’incontro annuale per la presentazione del bilancio sociale, ma quest’anno sono tornati a festeggiare i risultati e l’occasione è stata favorevole anche per consegnare gli attestati R+ cioè il “Rinforzo Positivo” a persone e aziende che si sono dimostrate particolarmente sensibili e attente nella gestione, nei rapporti umani o nella formazione per la sicurezza.

Si è trattato di un evento cui hanno partecipato un centinaio di amici delle aziende appartenenti al Network di Percorso Sicurezza che hanno avuto l’opportunità di scoprire meglio le attività di Paolo Grossa, ma soprattutto approfondire la conoscenza reciproca, agevolando nuove opportunità e occasioni di sviluppo per tutti. 

Il prossimo evento sarà proprio all’interno dell’Istituto Tecnico Superiore di Gorizia “Galilei-Fermi-Pacassi” dove qualificati professionisti tratteranno, anche a beneficio degli studenti, un argomento di grande attualità, cioè la pericolosità delle batterie agli ioni di litio che sono sempre più diffuse all’interno di qualsiasi apparato, dai giocattoli alle autovetture, dai cellulari ai monopattini, dai carrelli elevatori alle biciclette e chissà quanti altri oggetti di uso comune che non vengono nemmeno in mente. Di rado trovano eco le notizie sulle esplosioni e gli incendi provocati da queste batterie che solitamente non trattiamo con la dovuta cura, ignorando i rischi. 

Share Button

Comments are closed.