06/12/2022

La Giunta regionale ha illustrato ai vertici del Comune di Lignano Sabbiadoro l’avanzamento del progetto preliminare per l’ampliamento e ristrutturazione della Terrazza a Mare su cui sono stati stanziati ulteriori fondi (5 milioni) che portano l’attuale investimento a 13 milioni di euro. L’Amministrazione regionale ha ribadito che fin dal suo insediamento ha ritenuto strategico investire nel settore turistico anche attraverso la riqualificazione delle strutture ricettive e dei luoghi simbolo che caratterizzano l’immagine della nostra regione.

L’intervento di riqualificazione, che interverrà sul progetto originario dell’architetto Aldo Bernardis e per cui si prevede l’avvio dei lavori nel 2023, è stato presentato al sindaco dall’architetto Giulia De Apolonnia e (da remoto) da João Luís Carrilho da Graça, progettista portoghese di fama internazionale, che con la capogruppo F&M ingegneria fanno parte  del Raggruppamento temporaneo d’impresa vincitore della gara.

L’assessore regionale Bini ha ribadito la “straordinarietà” dell’intervento,   Nel settembre 2021 è stato sottoscritto l’accordo di programma tra la Regione e il Comune che ha portato all’avvio della procedura per la gara europea, espletata in pochi mesi.

Le osservazioni della Giunta comunale sono attese dalla Regione entro un mese; acquisite le valutazioni definitive del Comune di Lignano si potrà procedere con l’approvazione formale del progetto di fattibilità tecnico economico e quindi arrivare velocemente al progetto definitivo esecutivo.

Il progetto si caratterizza per l’obiettivo funzionale di ottenere l’autorizzazione di attività di pubblico spettacolo, perduta da decenni, e per la ricerca di soluzioni strutturali che, per quanto riguarda l’ampliamento, richiamino elementi originari della prima realizzazione lignea della terrazza, mentre per quanto concerne la ritrutturazione dell’esistente recuperino i tratti originali del progetto di Bernardis attraverso demolizioni puntuali.

Share Button

Comments are closed.