13/05/2024

Dal 2 giugno riapre al pubblico, con nuova gestione, la Riserva della Val Rosandra- Dolina  Glinščice  , scrigno naturalistico di straordinaria ricchezza solcato dall’unico corso d’acqua  superficiale del Carso triestino, il torrente Rosandra-Glinščica: ad occuparsi della tutela e della  promozione di questo comprensorio  sarà la Cooperativa Pavees, ormai nota come la “cooperativa  dei laghi”, e  determinata a richiamare una folta utenza anche da oltre confine (tutte le iniziative  verranno svolte con la massima attenzione al bilinguismo transfrontaliero, nel rispetto delle peculiarità del territorio). La cooperativa  ha  predisposto un calendario stagionale con ben 15  eventi tematici gratuiti, fra escursioni, incontri di approfondimento e laboratori per i più piccoli,  con l’obiettivo di intercettare la più ampia platea di visitatori possibile.

Si parte sabato 5 giugno con “Benvenuti in Val Rosandra”, incontro di presentazione-accoglienza  previsto dalle 10 e le 12; sabato 12 giugno tour “Nel canyon della Val Rosandra”, sabato 19 (dalle  21 alle 23) uscita notturna per ascoltare le  “Voci della valle”, venerdì 25 (ore 21-23) “Footsteps  in the night”. Per luglio le date sono quelle dei sabati 10 (“Jazere e antichi mestieri”, dalle 17.30  alle 19.30), 17 (“4 passi nella storia”, dalle 9 alle 11.30), 24 (ore 21-23), con la camminata  notturna “Richiami dal bosco”, e 31 (17.30-19.30), quando verrà organizzato un “Kids Lab in  Valle”. Domenica 8 agosto (ore 9.30-11.30) “Storia e storie della Val Rosandra”, sabato 28 (dalle  9 alle 11) “Geo-storia tra acquedotti e marmitte”; settembre, infine, offrirà cinque eventi:  domenica 5 protagoniste saranno “Le sorgenti del Rosandra”, il 12 verrà proposto un nuovo “Kids  Lab”, il 17 un’escursione notturna, il 19 una cicloturistica “Tra mare e Carso”, il 25 “In cima al  Carso”.

“E’ difficile esprimere la soddisfazione e l’entusiasmo per questo traguardo – dichiara il presidente  della Cooperativa, Luca Sicuro – dopo anni trascorsi nel Friuli occidentalea maturare conoscenze  ed esperienza e a dotarci di risorse umane adeguate abbiamo avanzato la nostra proposta al  Comune di San Dorligo della Valle, che ringraziamo per l’entusiasmo con cui l’ha accolta”.  

Il Centro Visite, aperto nei weekend e nei festivi dalle ore 9 alle 17, sarà interessato da opere di  restyling e modernizzazione: lo arricchiranno un bookshop tematico, un corner dedicato alla  promozione delle attività locali e soprattutto una nuova veste didattica, imperniata sul legame fra  territorio e civiltà. Un comparto informatico all’avanguardia  favorirà l’incoming turistico e la  promozione della Val Rosandra sulle principali piattaforme di condivisione. La Riserva, inoltre,  collaborerà con istituzioni universitarie e di ricerca, che affiancheranno la Cooperativa nelle  attività di monitoraggio, studio e divulgazione.

Share Button

Comments are closed.